BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Investito nel sottopasso: Romano piange Mauro, 31enne volontario dei vigili del fuoco

Prestava servizio da molti anni insieme ai fratelli Alberto e Stefano: "Sensibile e altruista, non si tirava mai indietro"

Mauro era un ragazzo profondamente sensibile e altruista. Quando c’era da tirare su le maniche durante un intervento, non si tirava mai indietro”. Tutte qualità che non possono mancare ad un giovane volontario dei vigili del fuoco.

Valerio Bordegari, capo del distaccamento di Romano di Lombardia, ricorda così Mauro Nicoli, l’amico e collega deceduto martedì 16 febbraio all’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo, dopo il grave incidente che lo ha visto coinvolto mentre in sella alla mountain bike percorreva il sottopasso di via Duca d’Aosta, in paese.

La tragedia si è consumata attorno alle 12,30. Carabinieri e polizia stanno accertando l’esatta dinamica dell’incidente, anche attraverso i filmati delle telecamere. Stando a quanto ricostruito, il 31enne aveva imboccato il sottopasso in direzione del centro, quando sarebbe improvvisamente finito a terra. Poco dopo si sarebbe adagiato sul cordolo a lato della strada, quando una Opel Meriva che sopraggiungeva l’avrebbe travolto e trascinato per circa una ventina di metri. Trasportato in ospedale con l’elisoccorso, stava per essere operato dai medici quando le sue condizioni si sono aggravate.

Mauro Nicoli, operaio, prestava servizio nei vigili del fuoco da parecchi anni. Un impegno che condivideva con i fratelli Alberto e Stefano. Era inoltre cugino di secondo grado del sindaco di Romano di Lombardia, Sebastian Nicoli, che a sua volta lo definisce un ragazzo “altruista e disponibile”.

La camera ardente verrà allestita nella sede dei vigili del fuoco di Romano.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.