Tanta gente in montagna, il sindaco di Castione: "Siamo contenti, ma usate il buon senso" - BergamoNews
L'appello

Tanta gente in montagna, il sindaco di Castione: “Siamo contenti, ma usate il buon senso”

Mascherina, distanziamento, igienizzazione delle mani sono e restano fondamentali: "La pandemia non è finita"

La zona gialla e il bel tempo (nonostante il freddo) hanno spinto moltissime persone verso le zone di montagna.

“Sono giornate con tantissima gente presente sul nostro territorio e ne siamo contenti – scrive su Facebook il sindaco di Castione della Presolana, Angelo Migliorati -. Raccomando però di usare il buon senso e mettere in atto tutte le precauzioni a salvaguardia degli altri è di sé stessi. La pandemia – avverte – non è finita”.

Mascherina, distanziamento, igienizzazione delle mani sono e restano fondamentali. “E prestare una particolare attenzione se si sale in montagna, anche per una semplice passeggiata – ricorda il primo cittadino -. È inverno, c’ è molta neve e molto ghiaccio, che richiedono l’ attrezzatura necessaria”.

leggi anche
  • Contrasto al covid-19
    Ricciardi: “Lockdown totale”. Il Cts sullo sci: non ci sono le condizioni per riaprire
    Pexels Sci
  • I dati di domenica 14 febbraio
    Covid, 162 nuovi casi a Bergamo e 1.987 in Lombardia: positivo il 6,5% dei tamponi
    Dati regione
  • Lotta al covid-19
    Sci, il ministro Speranza: no all’apertura degli impianti fino al 5 marzo
    sci
  • Il caso
    Paladina, condanna pubblica per l’abbattimento di 18 pini marittimi
    Paladina - taglio degli alberi
  • Le reazioni
    Impianti sciistici chiusi, politica in rivolta: “Follia decidere all’ultimo minuto”
    Impianti sci
  • L'ordinanza
    Forte pericolo valanghe: il sindaco di Castione vieta le escursioni in Presolana
    La splendida Presolana
  • La protesta
    “La montagna merita rispetto”: gli operatori bergamaschi alzano la voce
    Venerdì 26 febbraio
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it