"Varianti Covid, 25 casi in Bergamasca". E nelle scuole 50 classi in quarantena - BergamoNews
Ats

“Varianti Covid, 25 casi in Bergamasca”. E nelle scuole 50 classi in quarantena

Il punto con Lucia Antonioli, Direttore del Dipartimento di Igiene e Prevenzione Sanitaria, sulla situazione in provincia

“Stiamo tornando alla situazione di fine novembre”. Gli esperti di Ats Bergamo lo spiegano a chiare lettere: “Dopo un periodo di contenimento importante, da fine gennaio è ricominciato un incremento della curva con 180 nuovi casi odierni, 131 in media negli ultimi sette giorni”.

Un aumento – secondo l’Agenzia di Tutela della Salute – dovuto in parte al declassamento in zona gialla e al calo d’attenzione sulle misure di contenimento del contagio, alla riapertura delle scuole e alla presenza delle nuove varianti e della loro velocità di trasmissione.

“Attualmente abbiamo 25 casi di variante di cui 2 brasiliana, variamente distribuiti – rivela la dottoressa Lucia Antonioli, Direttore del Dipartimento di Igiene e Prevenzione Sanitaria a Bergamonews -. Ats si muove con la sorveglianza e il contact tracing, cercando di individuare il più velocemente possibile i contatti per metterli in isolamento e contenere la diffusione. Per i casi di variante sospetta e confermata la quarantena si prolunga a 14 giorni, e la ricerca dei contatti viene estesa ai 14 giorni prima del tampone positivo sino ai 14 giorni successivi al tampone”.

Una quindicina di casi con variante inglese sono stati accertati a Trescore Balneario. Accertamenti sono in corso ad Arcene, dove la campanella delle scuole medie non suonerà per un po’, dopo la decisione del sindaco Roberto Ravanelli di chiuderle fino a quando la situazione epidemiologica non migliorerà. Il sospetto (“fondato”, lo ha definito il sindaco) è che allo sviluppo del focolaio tra i banchi di scuola possa avere contribuito proprio una variante del virus. La decisione di chiudere temporaneamente le scuole elementari e medie è stata presa anche dal sindaco di Gorlago, Maria Elena Grena, dopo avere riscontrato un “numero significativo di casi Covid-19 positivi”.

Casi che possono contribuire ad alzare il livello d’allerta in tutte le scuole, comprese quelle dell’infanzia, dove si registrano “casi di bimbi paucisintomatici” – ovvero con sintomi in forma lieve, spiega la dottoressa Antonioli – per alcuni dei quali è stata confermata proprio la variante inglese. La situazione dei contagi è diffusa in tutte le scuole di ogni ordine e grado. Gli elenchi non vengono diffusi – chiarisce – ma dalle ultime rilevazioni le classi in quarantena risultano circa cinquanta”.

Non a caso, pochi giorni fa Ats ha inviato ai genitori una lettera parlando di “calo nel livello di attenzione e collaborazione” da parte di alcune famiglie. Ma l’invito è quello a non abbassare la guardia, anzi: “Nuove varianti del virus particolarmente contagiose ci impongono maggior attenzione, ci suggeriscono di non trascurare sintomi che definiremmo banali in altre circostanze, ci obbligano a non esporre ad inutili rischi altri bambini, famiglie, educatori ed insegnanti” conclude l’esperta di Ats.

leggi anche
  • L'appello
    Casi Covid in aumento e variante inglese, Ats: “A Trescore positività inferiore al 10%”
    covid coronavirus medico (foto Polina Tankilevitch da Pexels)
  • Lettera ai genitori bergamaschi
    Classi in quarantena alle elementari di Osio Sotto: l’allerta di Ats alle famiglie
    scuola covid foto di  Kelly Sikkema on Unsplash
  • Nuovi casi
    Focolaio di Covid con variante inglese a Trescore, l’Ats: “Persone già isolate”
    Tamponi Coronavirus
  • La campagna
    La chiamata alle armi di Ats Bergamo: “Poco personale, servono operatori per vaccinare”
    I primi vaccinati contro il Covid
  • Bassa
    Arcene, scoperto focolaio Covid: “Scuole medie chiuse a tempo indeterminato”
    Generico febbraio 2021
  • L'incontro
    L’Ats ai sindaci: “Curva in ripresa, stiamo tornando ai numeri di fine novembre”
    Tamponi rapidi Cisano
  • Emergenza covid-19
    La Lombardia confermata zona gialla
    Bergamo, folla in centro nel primo giorno da zona gialla
  • I dati
    Covid, in Lombardia 2.526 nuovi positivi: 176 a Bergamo
    dati 12 febbraio
  • Dalla regione
    Vaccini Covid per gli ultra 80enni: basta avvisare il medico di base
    I primi vaccini al Papa Giovanni
  • Scuola
    In una settimana più che raddoppiate le classi in quarantena: da 40 a 100
    Scuola pexels
  • Con brescia e monza
    Varianti Covid, studio matematico annuncia: Bergamo tra le realtà più a rischio
    coronavirus
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it