Pierangelo Chiesa entra nella segreteria della First Cisl - BergamoNews
Sindacato

Pierangelo Chiesa entra nella segreteria della First Cisl

La First Cisl completa la segreteria

Si conclude con l’ingresso di Pierangelo Chiesa, il percorso di costruzione della segreteria di First Cisl Bergamo, la categoria che segue e tutela i lavoratori bancari-assicurativi, della riscossione e authorities.

Nell’ultimo direttivo, infatti, Pierangelo Chiesa, Rsa proveniente da Ubi Banca, è stato eletto come terzo componente della segreteria guidata da Giovanni Salvoldi, dove si aggiunge a Rossella Iannone, già eletta Segretaria Amministrativa.

“Mi auguro che il clima di coesione e di unità di intenti che si respira nella First Cisl di Bergamo continui, perché le nuvole all’orizzonte sono tante e solo uniti potremo affrontare i prossimi mesi serenamente per il bene di tutti i nostri associati”, ha detto il neo segretario.

Più informazioni
leggi anche
  • Regione
    Vaccinazioni di ultra 80enni lombardi: come aderire e il cronoprogramma
    Vaccini
  • A idre fjall
    E due! Michela Moioli ancora argento ai Mondiali nella prova a squadre
    Michela Moioli
  • Le reazioni
    I 5Stelle e l’appoggio a Draghi; Violi: “Necessario”, Termini: “Quesito parziale”
    Draghi Violi Termini
  • Aci
    Auto usata, mercato in flessione: a Bergamo si è fermato a -11,9%
    auto usate foto di Alex Suprun per Unsplash
  • L'appello
    Casi Covid in aumento e variante inglese, Ats: “A Trescore positività inferiore al 10%”
    covid coronavirus medico (foto Polina Tankilevitch da Pexels)
  • I numeri
    Poche vertenze sindacali da donne, la Cisl: “Si privilegia il lavoro, anche se malpagato”
    Generico marzo 2021
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it