BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Adolescenti in epoca Covid: a Treviolo 5 serate per genitori ed educatori

Gli incontri, promossi dalla Commissione Politiche Giovanili, saranno tenuti da due esperti

Più informazioni su

Un percorso formativo dedicato agli adulti per aiutare pre-adolescenti e adolescenti in epoca Covid. Un segnale di grande sensibilità da parte dell’Amministrazione comunale di Treviolo nei confronti di ragazzi e giovani, categorie particolarmente toccate dai cambiamenti imposti dall’emergenza sanitaria.

L’idea è partita dalla Commissione Politiche Giovanili, che ha proposto di organizzare un ciclo di incontri, completamente gratuiti, rivolti a genitori, insegnanti, educatori, allenatori, catechisti e tutti coloro che sono in contatto con ragazze e ragazzi dai 12 ai 18 anni.

La mancanza di socializzazione di quest’ultimo anno ha infatti creato dei disagi in molti giovani che, grazie all’aiuto di persone adeguatamente preparate, possono essere affrontati e nella maggior parte dei casi superati. Le serate saranno condotte da due esperti: Giuseppe Pinto, responsabile dell’area adolescenti e giovani della cooperativa Il Cantiere e Marinella Vicini, psicologa clinica e mediatrice familiare in formazione. Grazie alla loro esperienza e professionalità, verranno affrontati temi importanti e delicati, necessari ad aiutare gli adulti nell’accompagnare i ragazzi in questi difficili mesi di isolamento.

Il 2020 ha richiesto a tutti di rivedere e limitare la propria quotidianità, le proprie attività e soprattutto i propri progetti – dichiara Francesca Tinelli, presidente della Commissione Politiche Giovanili del Comune -. In alcune persone e soprattutto nei giovani, queste necessarie imposizioni hanno generato paura, rabbia, preoccupazione per il futuro. La pandemia ha obbligato tutti ad uno stop forzato e tanti progetti di vita sono stati accantonati, messi da parte. Si vive giorno per giorno. Considerato che pre-adolescenti e adolescenti sono stati parecchio colpiti dalle misure di sicurezza, abbiamo pensato di organizzare questi incontri per aiutare genitori ed educatori a comprendere le difficoltà dei più giovani e ad aiutarli a gestirle”.

Adolescenti in epoca Covid: a Treviolo 5 serate per genitori ed educatori

L’assessore di riferimento, Martina Locatelli, spiega: “Le serate si svolgeranno in presenza nella grande sala convegni del centro diurno, in via Arioli Dolci 14 e, Dpcm permettendo, proseguiranno sempre in questa modalità. Saremo infatti in grado di rispettare tutte le norme anti-Covid con la misurazione della temperatura, il mantenimento della distanza, l’obbligo di sanificazione delle mani con il gel. Proprio per questo motivo consigliamo la prenotazione a tutti coloro che desiderano partecipare al primo incontro. Non è obbligatoria, ma ci aiuterebbe nell’organizzazione anche perché, superate le 50 presenze, non possiamo più accogliere altre persone per motivi di sicurezza”.

La scelta di organizzare gli incontri in presenza è stata pensata anche per favorire il confronto, per condividere le proprie esperienze personali, per far sentire meno sole ed isolate le famiglie che, trovandosi e raccontando di persona le proprie fatiche, possono trovare conforto sia negli altri genitori che nei professionisti relatori.

La prima serata, fissata per venerdì 19 febbraio alle 20, sarà dedicata a tutti, genitori ed educatori. Gli esperti proporranno riflessioni e strategie, analizzeranno situazioni e daranno consigli pratici su come dare supporto ai giovani, disorientati dallo stravolgimento delle loro abitudini e delle relazioni con i coetanei, essenziali in questa fase di crescita. Ci saranno poi altre serate dove verranno affrontati temi più specifici che coinvolgeranno solo i genitori o solo gli educatori. “Abbiamo pensato a questa formula proprio perché i ruoli sono differenti – continua l’assessore Locatelli -. I genitori infatti hanno un altro approccio nei confronti dei ragazzi rispetto agli educatori ed hanno quindi bisogno di affrontare e approfondire aspetti diversi da quelli di chi con i giovani ci lavora”.

Ai genitori saranno dedicate le serate di mercoledì 3 marzo e giovedì 18 marzo. Si parlerà degli aspetti psicologici legati al coronavirus: cosa accade in noi quando viviamo un trauma collettivo? Come lo vive un adolescente? Come possiamo accompagnare i nostri figli a vivere la crisi come risorsa e l’assenza come spazio personale? Verranno poi suggerite strategie per vivere al meglio la convivenza forzata e per continuare, come famiglia e come singoli, a guardare serenamente al futuro.

Agli educatori saranno dedicate le serate di venerdì 5 marzo e di venerdì 19 marzo. Quale contributo può dare ai ragazzi ogni figura educativa nella sua specificità? Come possiamo aiutare i ragazzi a godere pienamente del presente, con uno sguardo fiducioso nel futuro? Come possono fronteggiare insegnanti ed educatori la sfida della pandemia, quando la “giusta distanza” rischia di trasformarsi in separazione e le relazioni di disperdersi nell’isolamento di fronte ad uno schermo?

Per qualsiasi informazione o per prenotazioni basta scrivere un’email all’indirizzo commissionepg@comune.treviolo.bg.it o scansionare il QR code presente sui volantini pubblicizzati su tutti i canali a disposizione dell’Amministrazione comunale (sito, app TrevioloSmart, tabelloni luminosi, bacheche comunali).

 

ARTICOLO A CURA DEL COMUNE DI TREVIOLO

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.