San Valentino: i negozi di vicinato fanno rete, così a Bergamo nasce la Love Bag - BergamoNews
L'iniziativa

San Valentino: i negozi di vicinato fanno rete, così a Bergamo nasce la Love Bag

Fiori e pasticceria d'autore nella box romantica di Fiori Zanchi di Alzano Lombardo e pasticceria Cortinovis di Ranica

Nasce proprio nella provincia di Bergamo, in uno dei territori più colpiti un anno fa dalla pandemia, un’iniziativa di collaborazione tra esercenti: Love Bag, una box di San Valentino ideata da Fiori Zanchi di Alzano Lombardo, storica associata Confesercenti Bergamo, insieme alla pasticceria e cioccolateria Cortinovis di Ranica.

Due eccellenze del piccolo commercio bergamasco che uniscono passione, creatività e buon gusto all’insegna di una collaborazione tra negozi di vicinato: l’idea, nata a novembre in piena zona rossa, in un momento di grande incertezza per due categorie fortemente penalizzate dalle chiusure imposte dagli ultimi Dpcm per il contenimento della diffusione del Covid-19, è l’occasione per unire le forze all’insegna della ripartenza.

Francesca Zanchi, titolare di Fiori Zanchi: “La nostra categoria, fin dalla chiusura forzata del primo lockdown, ha chiesto al Governo l’immediata riapertura perché mentre alla grande distribuzione era consentito vendere fiori senza alcun problema si imponeva ai grossisti, ai vivai ed ai piccoli esercenti di rimanere chiusi. Grazie all’impegno di Confesercenti Assofioristi abbiamo potuto rialzare le nostre serrande ma la categoria ha comunque subìto un grave danno legato allo stop forzato di cerimonie, matrimoni, battesimi, prime comunioni ed eventi. Confesercenti Bergamo ha continuato a supportarci promuovendo l’acquisto nei negozi di vicinato: forti di questo stimolo abbiamo deciso di fare rete e unire le forze con altri imprenditori del territorio, di settori trasversali. Una grande scommessa che inauguriamo in occasione della festa dell’amore e dell’unione.”

Per fioristi e pasticceri, subito dopo le festività natalizie, questo è il momento più importante di inizio anno e per molte coppie di innamorati quello del 2021 sarà un San Valentino diverso: allineati alla nuova domanda di delivery, le due botteghe artigiane della Valle Seriana hanno così creato una love box romantica che sarà consegnata direttamente a casa.

Nella confezione si troverà un bouquet di fiori freschi, a scelta tra tulipani, rose o misti – per l’occasione ispirato alle celebri canzoni d’amore di MinaVolami nel cuore”, “Amor mio”, “Vorrei che fosse amore” – accompagnato da una deliziosa mono porzione di torta Desiderio, un dolce all’arancia con cremoso al pistacchio, ganache al cioccolato bianco e gelée ai lamponi. Il tutto a partire da 30 euro.

Le consegne sono effettuate in tutta la provincia di Bergamo e le ordinazioni della romantica Love Bag devono essere prenotate entro il 12 febbraio telefonando al numero: 035.515905.

Cesare Rossi, segretario Assofioristi Bergamo: “Siamo molto soddisfatti di avere tra i nostri associati degli imprenditori così proattivi e capaci di ripartire con nuove iniziative di rete territoriale. L’unione fa la forza, un concetto che da sempre le associazioni di categoria hanno nel loro statuto.”

leggi anche
  • Colleoni, filcams-cgil
    Commercio, “Crisi senza precedenti: catene e negozi che falliscono, oltre 7mila senza lavoro”
  • Indagine ascom
    Bergamaschi sempre più “smart”: più di uno su due rinuncia ai contanti nei negozi
  • L'appello
    Fioristi, negozi aperti ma senza clienti e nessun ristoro: è crisi
  • Bergamo
    Vocabolario dell’amore per gli ospiti delle Rsa: il dono degli studenti per S. Valentino
  • L'azienda di lallio
    Albogroup, saponi e shampoo diventano solidi: svolta “green” dopo la crisi Covid
  • Filago
    La sostenibilità al centro del piano industriale 2021-2023 della Neodecortech
  • Il gruppo
    Fideuram, massimo storico per le masse amministrate: 257,2 miliardi di euro
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it