BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Treviolo, Comune sempre più green: led al posto delle lampade di 2.600 lampioni

L’installazione delle lampade a led consentirà un risparmio energetico pari a 630.000 kWh l’anno e una riduzione annua di emissioni di Co2 pari a 270.000 chili.

Più informazioni su

Grazie alla partecipazione al Progetto Faber, promosso dalla provincia di Bergamo, per la riqualificazione energetica degli impianti di illuminazione pubblica, il Comune di Treviolo sostituirà tutte le 2616 lampade dei lampioni stradali o nei parchi con altrettanti led.

Un nuovo passo verso la sostenibilità e il risparmio energetico, tematiche alle quali l’Amministrazione è molto sensibile, considerata anche la recente installazione di impianti fotovoltaici sul tetto delle scuole medie e ai cimiteri di Treviolo e Curnasco.

Dall’1 febbraio la gestione e la manutenzione dell’illuminazione pubblica è stata affidata alla società Engie Servizi con un appalto che scadrà nel 2036 e dal 15 febbraio inizierà la sostituzione dei corpi illuminanti che si concluderà entro 120 giorni. Sarà la stessa impresa ad occuparsi dell’installazione delle nuove lampade a led e della sostituzione di tutti i quadri elettrici, che consentiranno un controllo anche da remoto di tutti i lampioni del territorio e, in caso di guasto, segnaleranno automaticamente quale impianto necessita di intervento.

“I lampioni delle quattro frazioni di Treviolo sono ormai datati e ci costavano solo di manutenzione annuale circa 50mila euro – spiega l’assessore all’Ecologia Gianmauro PesentiSpesso, infatti, i cittadini ci segnalavano lampade non funzionanti, senza contare che molti corpi illuminanti erano danneggiati e, con il maltempo, le infiltrazioni d’acqua causavano vari blackout. Con questo nuovo accordo la manutenzione è totalmente a carico di Engie e il Comune otterrà da subito un importante risparmio economico nelle bollette, visto che grazie a queste nuove tecnologie il minor consumo di energia stimato sarà maggiore del 70%”.

Una scelta strategica e politica importante che porterà oltre che rilevante risparmio economico, stimato in circa 100.000 euro l’anno, anche altri benefici come il minor inquinamento luminoso, grazie alla possibilità di ridurre nelle ore centrali della notte l’intensità luminosa, mantenendo accesi tutti i lampioni, garantendo così anche una maggiore sicurezza per le vie del paese. Oggi infatti alle 23 di sera le luci stradali venivano spente alternativamente, creando zone buie, con questa nuova tecnologia sarà garantita un’illuminazione costante in tutto il territorio comunale.

L’installazione delle lampade a led consentirà un risparmio energetico pari a 630.000 kWh l’anno e una riduzione annua di emissioni di Co2 pari a 270.000 kg. Engie Servizi ha attivato il numero verde 800.135.517, al quale tutti i cittadini si possono rivolgere per segnalare eventuali problematiche o eventuali malfunzionamenti inerenti l’illuminazione pubblica

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.