Quantcast
Vaccinazioni, Fontana: "Incredibile blocco del Ministero a valutazioni su 'piano Bertolaso'" - BergamoNews
Era prevista per oggi

Vaccinazioni, Fontana: “Incredibile blocco del Ministero a valutazioni su ‘piano Bertolaso'”

"Riteniamo che sia una priorità per tutto il Paese e che non debba sottostare a logiche di parte"

“Trovo incredibile che il ministero della Salute abbia deciso di bloccare la valutazione, prevista per oggi da parte del Cts, del piano vaccinale di massa della Lombardia”. Lo afferma il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana.

“Il piano – prosegue il governatore – era stato inviato ieri, da me e dalla vicepresidente Moratti, come contributo lombardo e best practice da proporre anche a livello nazionale. Il piano vaccinale, coordinato da Guido Bertolaso, si propone infatti di vaccinare 10 milioni di italiani residenti in Lombardia, un sesto della popolazione nazionale”.

“Riteniamo – conclude Attilio Fontana – che il piano vaccinale sia una priorità per tutto il Paese e che non debba sottostare a logiche di parte”.

leggi anche
Vaccini
In fiera a milano
Vaccinazione di 2.500 soccorritori, Fontana: “Per salvare migliaia di persone”
Regione Lombardia
Lombardia
Covid, respinta in Regione la mozione di sfiducia al presidente Fontana
regione lombardia
Altre accuse
Scontro governo-Lombardia sui dati, l’Iss a Fontana: “Da maggio segnalati 54 errori”
vaccino covid fiera milano
A bergamo
Fiere, discoteche, alberghi, capannoni: dove potrebbero essere fatti i vaccini
I primi vaccinati contro il Covid
Lettera aperta
La Regione annuncia: “Dal 18 febbraio via alle vaccinazioni Covid per gli over 80”
vaccino agli anziani delle rsa
Per l'assistenza
Prenotazione Covid ultra-80enni: i pensionati Cisl aprono le sedi provinciali
bertolaso
Il sopralluogo
Bertolaso in Fiera a Bergamo per verificare se idonea come spazio per la campagna vaccinale
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it