Quantcast
Treviglio, 2 operatori vaccinati positivi al Covid: "Asintomatici, tanti i possibili motivi" - BergamoNews
Con richiamo

Treviglio, 2 operatori vaccinati positivi al Covid: “Asintomatici, tanti i possibili motivi”

"Si tratta degli unici casi sui circa 1.600 operatori dell'Asst Bergamo Ovest - chiariscono dall'azienda sanitaria -. Nessun allarmismo, ma la ferma volontà di saperne di più"

Hanno scoperto di essere positivi al Covid-19 dopo avere ricevuto la seconda dose del vaccino Pfizer. Si tratta di due operatori sanitari dell’ospedale di Treviglio, per ora gli unici tra i vaccinati dell’Asst Bergamo Ovest.

Stando a quanto appreso, uno dei due avrebbe ricevuto la prima dose del vaccino a inizio anno, la seconda dopo i canonici 21 giorni di attesa per il richiamo. A febbraio è stato sottoposto al tampone, previsto nell’ambito delle operazioni di screening effettuate periodicamente dal personale sanitario.

L’esito è stato positivo: l’operatore – del tutto asintomatico, sottolinea la direzione dell’ospedale – da quel momento si trova in isolamento fiduciario. Simile la storia clinica del secondo dipendente, a sua volta risultato positivo.

Due casi sui quali l’ospedale sta indagando per comprendere tutte le possibili cause.

Al momento non è chiaro se la positivizzazione al virus sia avvenuta tra l’inoculazione della prima e della seconda dose, oppure nel periodo finestra dettato da Pfizer (7-10 giorni, quando ancora l’organismo non ha prodotto gli anticorpi) dopo la somministrazione del richiamo. O – altra ipotesi ancora – dopo il richiamo stesso.

“Potrebbe anche essere il caso di soggetti cosiddetti ‘non responder’ – sottolinea l’ospedale -. Del resto, l’azienda Pfizer che produce il vaccino ha sempre dichiarato che il prodotto è efficace al 95%”. Potrebbe quindi essere che gli operatori in questione rientrino nel restante 5% della casistica.

Si tende invece ad escludere, per ora, la possibilità di un contagiato dovuto ad una variante del virus.

“Si tratta di due casi registrati sui circa 1.600 sanitari dell’Asst Bergamo Ovest che hanno ricevuto entrambe le dosi del vaccino – sottolineano dall’azienda ospedaliera -. Nessun allarmismo, ma la ferma volontà di saperne di più. In ogni caso – puntualizza – il Ministero della Salute raccomanda, anche dopo la somministrazione di entrambe le dosi del vaccino, di continuare ad attuare scrupolosamente le raccomandazioni di sanità pubblica per il contrasto e il contenimento della diffusione del contagio”.

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
leggi anche
Paolo Franco Piario
A gennaio 2021
“Ospedale di Piario, 8 entrati sani e infettati lì”: la denuncia di Paolo Franco in Regione
I primi vaccinati contro il Covid
Lettera aperta
La Regione annuncia: “Dal 18 febbraio via alle vaccinazioni Covid per gli over 80”
Imeri Tura
Il sondaggio
Treviglio, Imeri in testa tallonato dalla Tura
medici umbria sandra ferraris margherita fratelli
In terapia intensiva
Medico e infermiera di Treviglio in Umbria per aiutare nell’emergenza Covid
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI