Quantcast
Inchiesta Covid, "agli atti nessun ordine scritto sulla riapertura Alzano" - BergamoNews
Bergamo

Inchiesta Covid, “agli atti nessun ordine scritto sulla riapertura Alzano”

Il pronto soccorso fu chiuso e poi riaperto dopo alcune ore per la scoperta di due casi di coronavirus, il 23 febbraio 2020

Negli atti acquisiti finora dalla Procura di Bergamo, che indaga sulle presunte responsabilità nelle morti per Covid-19 in provincia, non è stato trovato un solo atto scritto che disponesse la riapertura del Pronto soccorso dell’ospedale di Alzano Lombardo, chiuso e poi riaperto dopo alcune ore per la scoperta di due casi di coronavirus il 23 febbraio dell’anno scorso.

Lo riporta l’Ansa. L’inchiesta – scrive l’agenzia – procede per epidemia colposa con l’aggravante “della morte di più persone” e quello sul Pronto soccorso dell’ospedale di Alzano è solo uno dei tre filoni dell’indagine del procuratore Antonio Chiappani e dell’aggiunto Maria Cristina Rota: gli altri riguardano la mancata applicazione della zona rossa ad Alzano e Nembro e le morti nelle Rsa.

Vi è poi il capitolo delle scelte che sarebbero state fatte senza seguire nemmeno il piano pandemico in vigore che risulta non aggiornato dal 2006. Nelle settimane scorse, i pubblici ministeri bergamaschi erano stati a Roma per sentire come testimoni, tra gli altri, il ministro della Salute Roberto Speranza, il numero uno dell’Istituto Superiore di Sanità Silvio Brusaferro, il coordinatore del Cts Agostino Miozzo e altri tecnici.

leggi anche
pm roma
Seconda volta
Inchiesta Covid, mercoledì magistrati bergamaschi a Roma dal ministro Speranza
Bergamo, primo giorno del nuovo lockdown
In procura
Inchiesta Covid, il dubbio del piano pandemico non attivato a gennaio
carabinieri procura nostra
Bergamo
Inchiesta Covid, Guerra (Oms): “Autori del rapporto mi dissero di non informare il Ministero”
carabinieri procura nostra
Bergamo
Inchiesta Covid e piano pandemico, l’epidemiologo Merler 5 ore in Procura
Giulio Terzi di Sant'Agata
Ex ministro degli esteri
Inchiesta Covid a Bergamo, Giulio Terzi: “L’immunità Oms può essere contestata”
Ranieri Guerra
Epidemia colposa
Inchiesta Covid, in procura a Bergamo il direttore vicario dell’Oms Guerra
Noi denunceremo, le famiglie delle vittime del Covid in Procura
In procura
Inchiesta Covid, ospedale di Alzano subito riaperto: nuove testimonianze
Paolo Franco Piario
A gennaio 2021
“Ospedale di Piario, 8 entrati sani e infettati lì”: la denuncia di Paolo Franco in Regione
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it