Fuga da film per le strade della Bassa, a bordo anche un bimbo: arrestato 23enne - BergamoNews
Carabinieri

Fuga da film per le strade della Bassa, a bordo anche un bimbo: arrestato 23enne

Si tratta di un pregiudicato marocchino senza fissa dimora e irregolare sul territorio nazionale

Nella serata di domenica i Carabinieri della Sezione Radiomobile del Comando Compagnia di Treviglio hanno proceduto all’arresto di un 23enne, pregiudicato marocchino senza fissa dimora e irregolare sul territorio nazionale, resosi responsabile di resistenza e violenza a pubblico ufficiale scaturita a seguito di un lungo inseguimento che da Osio Sotto si è protratto per diversi comuni della pianura bergamasca sino ai confinanti paesi della Brianza.

Verso le 16:30, gli uomini dell’Arma avevano notato una Seat Ibiza grigia lungo la SP 184 di Osio Sotto e avevano deciso di procedere a un controllo di polizia intimandogli l’alt.

Di contro, però, l’uomo alla guida aveva accelerato repentinamente dandosi alla fuga in direzione di Capriate San Gervasio, mettendo in pericolo gli altri utenti della strada percorrendo contromano e ad alta velocità lunghi tratti di strada.

Allertati di quanto stava accadendo, all’equipaggio del pronto intervento trevigliese che aveva intercettato la vettura, si sono aggiunti quelli di altri Reparti, nel tentativo di fermare la folle corsa che nel frattempo era proseguita lungo le vie di Trezzo sull’Adda e Vaprio d’Adda, nel milanese, per poi dirigersi nuovamente a tutta velocità nella bassa bergamasca attraverso il ponte di Canonica d’Adda.

Ma all’intersezione della SP 525 con via Lodi, il conducente ha perso il controllo del mezzo, andando a collidere frontalmente con una vettura proveniente dal senso opposto di marcia. A seguito dell’impatto, il passeggero del veicolo inseguito si è dato alla fuga facendo perdere le proprie tracce nel vicino parco.

Analogo il tentativo di fuga a piedi del conducente che, nella foga di garantirsi la libertà, aveva abbandonato sul mezzo, il figlio della propria convivente, un bambino che per tutto l’inseguimento, scopriranno poi i Carabinieri, era rimasto seduto sui sedili posteriori.

Il rocambolesco inseguimento, però si è concluso dopo pochi metri, quando i militari –con non poche difficoltà- sono riusciti a bloccare il conducente e a trarlo in arresto.

A parte i danni materiali alle due autovetture coinvolte nel sinistro, per fortuna, nessuno degli occupanti ha riportato lesioni.

L’uomo, dopo il fermo, è stato condotto e trattenuto presso le camere di sicurezza del Comando Compagnia Carabinieri di Treviglio, in attesa della celebrazione dell’udienza di convalida dell’arresto.

Più informazioni
leggi anche
  • I controlli
    Seriate, in un locale festa da ballo con 80 persone: chiuso per 5 giorni
    auto carabinieri
  • La tragedia
    Furgoncino nel burrone a Torre de’ Busi: muore un uomo di 53 anni
    Furgoncino nel burrone a Torre de’ Busi
  • Ad albano sant'alessandro
    In casa 75 grammi di cocaina e oltre 16mila euro: arrestato 32enne
    polizia squadra mobile
  • Sci
    Mondiali a Cortina, Gallone (FI): “Speranza di ripartenza per il settore montagna”
    Cortina 2021 Mondiali di sci - foto di Geppo Di Mauro
  • Mondiali di sci
    Cortina 2021, martedì il superG femminile, rinviato a giovedì quello maschile
    Cortina 2021 - Getty Imagine
  • A seriate
    Biglietto non obliterato, aggredisce due guardie giurate sul bus: denunciato
    polizia locale seriate
  • Palazzo frizzoni
    Longuelo, approvato il progetto per il rifacimento del campo sportivo
    Generico febbraio 2021
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it