• Abbonati
Le notifiche

Inchiesta su indebita gestione dei fondi per l’accoglienza: 35 gli indagati

In tre avevano già patteggiato: 21 appartengono alla Coop Rinnovamento di Padre Zanotti, 9 a Cooperativa Ruah e associazione Diakonia, 5 alle prefetture di Bergamo e Cremona.

Sono 35 le persone alle quali la Procura di Bergamo ha notificato l’avviso di chiusura delle indagini nell’ambito dell’inchiesta sulla gestione dei fondi pubblici destinati all’accoglienza dei migranti da parte di alcune strutture bergamasche.

Molte delle 83 posizioni destinatarie dell’avviso di garanzia sono state stralciate e sono uscite dall’inchiesta.

La maggior parte delle notifiche (21) sono state recapitate a operatori appartenenti alla cooperativa “Rinnovamento” di Romano di Lombardia, il cui fondatore Padre Zanotti a gennaio aveva già patteggiato una condanna a 4 anni di fronte al gup Maria Luisa Mazzola. Con lui avevano patteggiato anche la presidente Anna Maria Preceruti (3 anni 9 mesi e 20 giorni) e l’economo Giovanni Trezzi (3 anni e 9 mesi).

Nove gli indagati appartenenti alla cooperativa Ruah e all’associazione Diakonia, ai quali vengono contestati la truffa aggravata per conseguimento di erogazioni pubbliche e adempimento di contratti di pubbliche forniture.

Altri cinque indagati erano invece funzionari delle prefetture di Bergamo e Cremona all’epoca dei fatti presi in oggetto, tra il 2017 e il 2018, e a loro carico il reato contestato è l’abuso d’ufficio.

Al centro dell’inchiesta ci sono infatti i presunti indebiti profitti nella gestione dei fondi giornalieri erogati dallo Stato, nella misura di 35 euro per ogni migrante: in quegli anni diverse cooperative avevano risposto alla richiesta di accoglienza in seguito all’emergenza migratoria conseguente allo sbarco di migliaia di persone sulle coste italiane.

Sull’inchiesta interviene il deputato bergamasco e consigliere comunale di Bergamo della Lega Alberto Ribolla: “L’indagine sulla gestione dei fondi pubblici destinati all’accoglienza dei migranti a Bergamo si è chiusa con ben 35 notifiche recapitate dalla Procura della Repubblica, oltre al patteggiamento di 3 indagati. I magistrati hanno individuato responsabilità precise contestando reati come truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche e inadempimento di contratti di pubbliche forniture, ponendo al centro dell’inchiesta presunti indebiti profitti nella gestione dei contributi da 35 euro giornalieri erogati dallo Stato per ciascun migrante. Per questo motivo la Lega chiede la rescissione immediata dei contratti stipulati con le coop coinvolte nel business dei richiedenti asilo a Bergamo”.

Chi sono gli indagati 

Cooperativa Rinnovamento

Gianluca Bellanich

Michele Bulloni

Domenico Cella

Eleonora Defendi

Monica Dellera

Abdelghani El Azri

Francesca Gibellini

Omar Gobba

Joseph Lot

Annarella Maccalli

Ivonne Merlo

Marzia Milano

Roberto Nicoli

Federica Petralli

Corrado Pizzigalli

Romina Portas

Eugenio Pozzi

Paola Preceruti

Claudio Recanati

Cheikh Sidate Sydi

Massimo Turani

Associazione Diakonia – Cooperativa Ruah

Luca Bassis

Tiziano Bettoni

Francesco Bezzi

Bruno Goisis

Federica Greca

Bernardino Innocenti

Settimo Enrico Pietroboni

Claudio Visconti

Chiara Visini

Prefettura di Cremona

Isabella Falchi

Roberta Verrusio Scafati Grippa

Prefettura di Bergamo

Adriano Eustacchio Coretti

Francesca Iacontini

Angela Pettorruso

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Abbonati!
Più informazioni
leggi anche
zanotti
Primo filone
Truffa sull’accoglienza dei migranti nella Bassa, Padre Zanotti patteggia 4 anni
zanotti
In tribunale
Inchiesta accoglienza, presidente ed economo lasciano la coop: resta solo padre Zanotti
zanotti
Ai domiciliari
Inchiesta richiedenti asilo, martedì l’interrogatorio di padre Zanotti
carabinieri procura nostra
In procura
Richiedenti asilo, l’inchiesta che scuote l’intero sistema accoglienza bergamasco
Don davide rota ok
L'intervista
Don Davide Rota: “L’accoglienza è complicata, prima di accusare bisogna conoscerla”
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI