Quantcast
Misiani: “Bene Draghi, ma per giudicarlo vanno visti squadra e contenuti” - BergamoNews
L’intervista

Misiani: “Bene Draghi, ma per giudicarlo vanno visti squadra e contenuti”

Il viceministro: “Noi del Pd dovevamo essere più determinati? Mah... è più facile sfasciare che costruire”

Antonio Misiani, senatore Pd di Bergamo, in questi mesi ha lavorato fianco a fianco col ministro Gualtieri (di cui è vice) per costruire il Recovery Plan. Chi meglio di lui può commentare l’incarico che il Capo dello Stato ha affidato a Mario Draghi, quello di provare a comporre un nuovo esecutivo? Per questo gli abbiamo posto alcune domande.

Come valuta la decisione del Presidente Mattarella?

Molto positivamente. Va sostenuta, serve apertura, senso di responsabilità e di leale collaborazione. Siamo in una fase estremamente difficile. Fuori dai palazzi c’è un Paese che ha bisogno di un governo che governi. Mattarella nel suo intervento di martedì sera lo ha detto forte e chiaro.

E la risposta di Draghi?

La sua autorevolezza è indiscutibile. È molto importante che abbia offerto la sua disponibilità a formare il nuovo governo. Detto ciò, per giudicare un eventuale governo Draghi conterà la sua figura ma anche la qualità della squadra e, soprattutto, i contenuti e la scala di priorità del programma. La nostra assunzione di responsabilità ha senso per difendere l’interesse generale del Paese, per contribuire alla nascita di un governo all’altezza delle sfide difficili che dobbiamo affrontare.

Perché non avete trovato la quadra per un Conte ter? E prima ancora perché è scoppiata la crisi?

Il secondo governo Conte ha fatto uno sforzo enorme per affrontare l’emergenza. Non tutto ha funzionato a dovere. Ma va a merito di Conte il coraggio nell’aver deciso, per primo in Europa, le drastiche misure di sicurezza necessarie per contenere la pandemia. Gli interventi economici e sociali contro la crisi, di portata senza precedenti. L’Italia nuovamente credibile in Europa, primo Paese beneficiario di Next Generation EU. Certo, per andare oltre l’emergenza in tanti sentivamo il bisogno di un cambio di passo. Noi come PD ci avevamo lavorato: un nuovo patto di legislatura e una squadra di governo più forte. Renzi ha fatto altro: ha forzato e aperto la crisi. Una crisi al buio in piena pandemia. Noi abbiamo cercato prima di scongiurarla e poi di ricomporla. Purtroppo Italia Viva aveva un altro disegno, che andava in una direzione completamente diversa.

Il Pd, il suo partito, ha cercato di essere “responsabile”, ma non le sembra che invece avrebbe dovuto essere più determinato e anche duro nei momenti cruciali della crisi fino a dire sì alle elezioni?

Noi le elezioni anticipate non le abbiamo mai escluse, pur non chiedendole. La nostra priorità era lavorare per unire la coalizione e rilanciare l’azione di governo. Dovevamo essere più determinati? Mah… è più facile sfasciare che costruire… Ciò detto, sciogliere il Parlamento e indire le elezioni spetta al Capo dello Stato. Che mercoledì sera ha detto chiaro e tondo come la pensa sul punto. O Draghi o elezioni.

Cosa spera adesso? Ce la farà Draghi a comporre un nuovo esecutivo?

L’Italia non ha tempo da perdere, ha bisogno di un governo che governi. Che acceleri sul piano di vaccinazione. Che decida come utilizzare i 32 miliardi autorizzati dal Parlamento. Che presenti in Europa un Recovery Plan coraggioso e credibile. Per questo è fondamentale che Draghi riesca a formare il nuovo esecutivo.

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
leggi anche
Mario Draghi
Il commento
Cesare Zonca: “Draghi è limpido e corretto, nessuno come lui”
Mario Draghi - Fonte Quirinale
L'intervista
Emilio Zanetti: “Draghi? Mattarella ha scelto il migliore”
Mario Draghi
Le reazioni
Parlamentari bergamaschi divisi su Draghi: “Scelta giusta”; “Non lo sosterrò”; “Si voti”
Draghi e Mattarella - foto quirinale
I commenti
L’incarico a Mario Draghi che a Bergamo piace a banca e industria
giuseppe conte
L'intervento
Conte: “Non sarò ostacolo al nuovo Governo, che auspico forte e politico”
Benigni Draghi
Politica
Il bergamasco Benigni alle consultazioni: “Draghi dia speranza ai giovani”
macario
Sabato 6
Rifondazione comunista in presidio anti Draghi a Bergamo
renzi conte
Lo sguardo di beppe
Irresponsabile giocare con la politica e lasciare un Paese senza governo
Draghi Violi Termini
Le reazioni
I 5Stelle e l’appoggio a Draghi; Violi: “Necessario”, Termini: “Quesito parziale”
mattarella e draghi al quirinale (foto Quirinale)
Il nuovo governo
Draghi accetta l’incarico da premier, da Mattarella con la lista dei Ministri: i nomi
draghi al senato
Il discorso completo
Mario Draghi al Senato: “Il governo non poggia su alchimie politiche, ma sul desiderio di rinascere”
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI