Quantcast
Muriel vivace, a Pessina manca il guizzo, Freuler nell'ombra ma equilibrato - BergamoNews
Le pagelle

Muriel vivace, a Pessina manca il guizzo, Freuler nell’ombra ma equilibrato

GOLLINI S.V.: Non si fida della presa al 7′, arroccando in corner. Poi assiste.

TOLOI 6,5: Grazia Ospina (al 23’) sbagliando la più facile delle occasioni. Brasiliano dai piedi troppo tedeschi, spreca in maniera incredibile. Troppo chiedergli la precisione, non sfrutta la superiorità numerica che lui stesso va a cercare. Centrocampista aggiunto sempre instancabile.

ROMERO 6,5: “Per avere una grazia da San Gennaro bisogna parlargli da uomo a uomo” frase del grande attore napoletano Antonio De Curtis in arte Totò. A lui arriva da Ats che lo rimette in campo dopo il sospetto Covid. Solita prestazione sporcata da un giallo che gli costa il ritorno.

DJIMSITI 6,5: I piccolini lo infastidiscono, Politano non tra questi ma nemmeno Lozano quando tenta dalla sua parte.

MAEHLE 6: Si limita al compitino, manca la spinta convinta sulla fascia destra.

FREULER 7: Senza farsi notare mantiene l’equilibrio e la squadra corta. Per tutto il primo tempo impedisce le ripartenze avversarie attaccando gli spazi che si creano. Nella ripresa sembra pensare al controllo del risultato mancando tempi e precisione per l’ultimo passaggio.

DE ROON 6,5: Partita di sacrificio, si mantiene coperto senza volere correre rischi nel non proteggere la difesa.

GOSENS 6: Propositivo, vorrebbe ma non trova lo spunto per liberarsi in area avversaria.

PESSINA 6: Indispensabile nello scacchiere del mister. A Verona vedeva la porta, qui si spaventa e regala la palla a Ospina.

PASALIC (Dal 28′ st) S.V.

MURIEL 6,5: Rientra a recuperare palla, assist alla Maradona per Pessina (al 22′) che non sfrutta. All’inizio della ripresa Ospina rischia l’infortunio per fermarlo. Connazionali che si rispettano e l’atalantino non va in gol.

ILICIC (Dal 28′ st) S.V.

ZAPATA 6: Si comporta da ex dai modi troppo gentili senza voglia di vendetta. Lavoro sporco che porta ad avere poca lucidità, come con il colpo di testa al 16’ del secondo tempo che rimane l’unico tentativo.

LAMMERS (Dal 35′ st) S.V.

 

GASPERINI 6,5: Rinuncia a Ilicic in partenza puntando su Muriel e Zapata larghi per creare spazi nella difesa a tre che Gattuso imposta a sorpresa. Dominio assoluto per tutto il primo tempo senza sfruttare le ripetute occasioni. Non chiude la partita e poi sembra accontentarsi nel secondo tempo della gara quando lo stesso Napoli, oltre a non creare occasioni, punta a mantenere il risultato.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
leggi anche
Napoli-Atalanta
Coppa italia
Bella ma troppo sprecona: l’Atalanta non va oltre lo 0-0 col Napoli
Napoli-Atalanta
Appunti & virgole
Atalanta, pressing contro un muro, ma è la strada giusta per la finale
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI