Quantcast
Mario Draghi, emozionato, accetta: "Proverò a costruire un nuovo Governo" - BergamoNews
Quirinale

Mario Draghi, emozionato, accetta: “Proverò a costruire un nuovo Governo”

È un Draghi quasi commosso quello che prende la parola dopo il colloquio con il Presidente Mattarella

Cinque minuti prima di mezzogiorno, mercoledì 3 febbraio, Mario Draghi è salito al Quirinale per incontrare il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

Un colloquio tutt’altro che breve, un’ora e dieci minuti, a significare la delicatezza del momento, le difficoltà tutt’altro che celate in una situazione eccezionale con una pandemia da arginare, una crisi economica e sociale galoppante, una litigiosità politica senza pari. E un piano europeo come mai si è visto, da 200 miliardi di euro.

Alla fine dell’incontro accetta di provare a costruire il nuovo Governo. Ed è un Draghi emozionato e commosso quello che prende la parola dopo il colloquio: “Ringrazio il presidente Mattarella per la fiducia -, ha detto ricordando come, nel suo discorso di martedì, il capo dello Stato abbia inquadrato la situazione attuale, caratterizzata da – una crisi sanitaria che ha gravi effetti sulla vita delle persone, sull’economia, sulla società”.

È un “momento difficile”, ha riconosciuto il presidente del Consiglio incaricato, “ma possiamo fare molto: il Paese ha bisogno di risposte all’altezza della situazione”.

Le prime sfide indicate da Draghi sono quella di “vincere la pandemia, condurre in porto la campagna vaccinale, dare risposte ai problemi quotidiani dei cittadini, rilanciare il Paese con uno sguardo attento alle nuove generazioni e alla coesione sociale”.

Per affrontarle, ha ricordato “l’Italia ha a disposizione le risorse straordinarie garantite dall’Unione europea”.

“Mi rivolgerò al Parlamento, espressione della volontà popolare, fiducioso che dal confronto con i partiti e il dialogo con le parti sociali emerga unità, per dare una risposta positiva al mandato del presidente della Repubblica”.

Draghi si è riservato di “sciogliere la riserva al termine delle consultazioni”

Intanto, dopo l’annuncio di martedì sera del Capo dello Stato, mercoledì mattina la Borsa Italiana festeggia e il Mib sale di oltre il 2% staccando le altre Borse europee, e lo spread a sua volta plaude la svolta, scendendo.

A livello partitico è però tutto un fibrillare: il Movimento 5 Stelle si spacca, se Vito Crimi ma anche Beppe Grillo annnunciano il no a Draghi, altri esponenti invece dicono che non seguiranno i leader. Mentre il Pd con Nicola Zingaretti e il il vicesegretario Andrea Orlando spiega: “In Senato pesiamo per l’11 per cento, il Pd dovrà ragionare su cosa fare anche in relazione a cosa faranno gli altri”, Leu da una parte con Federico Fornaro dichiara che prima di decidere ascolterà le parole dell’ex rpesidente della Bce, Nicola Fratoianni già mette le mani avanti: “Difficile sostenerlo”.

Il centrodestra ha convocato una riunione tra i vertici di Lega, Fratelli d’Italia e Forza Italia per scegliere una linea comune da tenere su Draghi.

Ora cosa succede?

Che Draghi avvia subito una serie di piccole consultazioni informali con i rappresentanti dei partiti per capire quali possibilità ci siano di formare una maggioranza.

In caso di esito negativo, Draghi tornerà da Mattarella e gli comunicherà la rinuncia all’incarico. Di fronte a un evento del genere, il capo dello Stato avrà tre possibilità: 1) affidare l’incarico a un’altra personalità; 2) rinviare il governo dimissionario alle Camere perché ottenga la fiducia o cada in Parlamento (ipotesi questa piuttosto remota); 3) sciogliere le Camere e andare a elezioni.

In caso di esito positivo, Draghi sottoporrà a Mattarella la lista dei ministri e si dichiarerà pronto a presiedere il nuovo governo.

Mattarella dovrà firmare il decreto di nomina e il premier dovrà giurare, assieme ai ministri, nelle sue mani.

Entro dieci giorni dal giuramento il governo dovrà presentarsi alle Camere. Draghi allora illustrerà il suo programma per il Paese e si sottoporrà al voto di fiducia.

Il governo viene immesso nelle sue funzioni subito dopo il giuramento. Secondo gli esperti, però, il governo non può svolgere le sue funzioni di indirizzo politico fino al momento in cui ottenga la fiducia dalle Camere.

 

La diretta dal Quirinale:

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
leggi anche
Mario Draghi
Chi è
Mario Draghi, l’uomo che ha traghettato l’Europa fuori dalla crisi
mattarella
La crisi di governo
Mattarella: “Serve un governo con piene funzioni” e convoca Mario Draghi
giuseppe conte (foto Governo.it)
Dal presidente mattarella
Crisi, via alle consultazioni: il calendario, e il messaggio di Conte dopo le dimissioni
Draghi e Mattarella - foto quirinale
Diretta video
Mario Draghi al Quirinale per ricevere l’incarico di formare il Governo
berta ue
L'intervista
Berta: “I miliardi del Recovery Fund? Vorrei li gestisse Mario Draghi per conto del Governo”
Mario Draghi - Fonte Quirinale
L'intervista
Emilio Zanetti: “Draghi? Mattarella ha scelto il migliore”
Mario Draghi
Il commento
Cesare Zonca: “Draghi è limpido e corretto, nessuno come lui”
Draghi e Mattarella - foto quirinale
I commenti
L’incarico a Mario Draghi che a Bergamo piace a banca e industria
Mario Draghi
Le reazioni
Parlamentari bergamaschi divisi su Draghi: “Scelta giusta”; “Non lo sosterrò”; “Si voti”
giuseppe conte
L'intervento
Conte: “Non sarò ostacolo al nuovo Governo, che auspico forte e politico”
Benigni Draghi
Politica
Il bergamasco Benigni alle consultazioni: “Draghi dia speranza ai giovani”
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI