• Abbonati
La sorpresa

Atalanta, Kovalenko resta fuori dalla lista Champions: ci sono Sutalo e Lammers

Il centrocampista ucraino, appena arrivato dallo Shakhtar, è l'uomo con più esperienza nella competizione ma Gasperini ha preferito affidarsi a chi è già ben integrato nei meccanismi di gioco.

Viktor Kovalenko è arrivato a Bergamo solo lunedì, nell’ultimo giorno di mercato, e l’esclusione dalla lista Champions per molti non è una sorpresa.

Ma, in realtà, il centrocampista ucraino è il giocatore più esperto della rosa nerazzurra nella massima competizione europea per club: con la sua ex squadra, lo Shakhtar Donetsk, ha partecipato stabilmente, collezionando 24 presenze.

Solo Pasalic, con 22, si avvicina, mentre Palomino e Muriel ne contano 19.

Il suo nome, però, non compare nella lista dei 25 che la società bergamasca ha fatto pervenire alla Uefa nella serata di martedì che doveva rispondere a regole ben precise: 17 giocatori senza restrizioni, ai quali si aggiungono 8 cresciuti localmente (4 formati da un settore giovanile italiano e 4 formati dal settore giovanile atalantino).

Rispetto a quanto fatto in estate, per la prima fase della competizione, l’Atalanta ha escluso Mojica (tornato in Spagna) e Gomez (ceduto al Siviglia), sostituendoli con Sutalo (che era rimasto fuori) e Maehle.

Gasperini ha dunque scelto di affidarsi a giocatori già ben integrati nel suo sistema di gioco e “pronti all’uso”.

Depaoli e Piccini (il primo finito al Benevento e il secondo tornato al Valencia), uscendo dalla lista, non hanno fatto spazio a nessuno e così l’elenco nerazzurro comprende solo 22 giocatori perchè non vengono completate le categorie degli 8 giocatori cresciuti localmente: rimangono Gollini e Pessina come prodotti di settori giovanili italiani, Sportiello, Rossi e Caldara di quello atalantino.

Nessun limite, infine, per gli Under 21: Ruggeri, ad esempio, può essere sempre convocato semplicemente comunicandolo alla Uefa alla vigilia del match. Non fa parte della categoria Sutalo, che pur essendo un classe 2000 ha alle spalle solo due anni di permanenza in nerazzurro (il minimo per poter usufruire della regola degli Under è di 4 anni).

Kovalenko, dunque, potrà giocare solamente in campionato e in Coppa Italia. 

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Abbonati!
leggi anche
Viktor Kovalenko
Calciomercato
Atalanta, Kovalenko è arrivato a Bergamo: allo Shakhtar indennizzo da 700mila euro
Napoli-Atalanta
Coppa italia
Bella ma troppo sprecona: l’Atalanta non va oltre lo 0-0 col Napoli
Napoli-Atalanta
Appunti & virgole
Atalanta, pressing contro un muro, ma è la strada giusta per la finale
Gasperini
Da zingonia
Atalanta ancora senza Hateboer: “Coppa Italia priorità, ma testa al Torino”
Atalanta-Lazio
La presentazione
Atalanta, il Toro da “matare” per riprendere la corsa: vietato pensare al Napoli
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI