Coppa Italia, Gasp non si fida del Napoli: "Stimo Gattuso, attenzione" - BergamoNews
La semifinale

Coppa Italia, Gasp non si fida del Napoli: “Stimo Gattuso, attenzione”

Il tecnico nerazzurro alla vigilia della trasferta partenopea: "Pronti a ripartire dopo lo stop contro la Lazio". Disponibili Romero e Gosens

Prima semifinale di Coppa Italia e subito due buone notizie: Gosens rientra dalla squalifica (sarà fuori Palomino, sospeso per un turno in Coppa) e Romero a disposizione, riconosciuto falso positivo al Covid.

Due recuperi fondamentali, come sottolinea Gian Piero Gasperini intervistato da Andrea Riscassi per Raisport, che domani sera (20,45, diretta su Raiuno) trasmetterà la partita di Napoli: “Sono molto importanti per il loro valore anche perché abbiamo Palomino squalificato. Ma devo dire che anche chi ha giocato in questo periodo ha fatto delle buone prove. C’è stato un buon turnover. Il problema della partita con la Lazio è che si è messa male fin dall’inizio, però alcune prestazioni sono state di valore”.

La sfida col Napoli serve anche per voltare subito pagina, anche se nel frattempo le altre hanno vinto tutte… “Adesso pensiamo alla semifinale, sarà una partita di grande valore. Una semifinale in due tempi, fra una settimana qui a Bergamo e passare il turno sarebbe un traguardo molto, molto importante. Riguardo alla classifica, effettivamente è un momento in cui tutte le squadre spingono molto forte, però in campionato abbiamo tempo e ci sono ancora tante partite: 18 gare sono ancora veramente tante. Ma in questo momento l’attenzione è tutta sulla Coppa Italia”.

Ecco, con il Napoli avete subito una delle sconfitte più pesanti della stagione: rispetto a quella Atalanta, che Atalanta dobbiamo aspettarci domani sera? “Sicuramente un altro tipo di Atalanta perché quella fu una delle partite più difficili e più brutte da parte nostra e quindi giochiamo contro una squadra indubbiamente forte. Anzi pensavo che alla vigilia il Napoli fosse tra le principali candidate a vincere il campionato. Quindi dovremo arrivare molto bene a questa gara”.

A proposito della sconfitta con la Lazio, si è detto anche che vi avrebbe fatto comodo Gomez. Se l’aspettava, prima o poi? “Questo è normale e penso che sarà sempre così. Ma noi abbiamo fatto 14 risultati utili di fila e speriamo di poterci ripetere. Abbiamo vissuto un buon momento e fino a pochi giorni fa venivamo dal successo contro Milan e Lazio. Da lì dobbiamo ripartire”.

Cosa pensa dello sfogo di Gattuso? “Penso che il Napoli sia una squadra forte e lo sta dimostrando. Io di Rino ho la massima stima. Non conosco la situazione ma so che in questi casi le vittorie aggiustano tutto. Però in questo caso noi non siamo molto dell’idea…”.

Ultima considerazione sul mercato che si è chiuso con gli arrivi di Maehle e Kovalenko e con qualche partenza, quindi una rosa più ristretta come piace a lei? “Maehle è un giocatore che sulle fasce ci può dare un buon contributo e quelli sono ruoli molto dispendiosi. Per il resto è rimasta la stessa squadra. E’ arrivato Kovalenko e lo conosceremo nei prossimi giorni. La rosa credo che col passare del tempo sia più affiatata e anche chi è arrivato quest’estate abbia avuto modo di inserirsi al meglio e di avere il tempo anche per dare un contributo migliore”.

leggi anche
  • La rivalità
    Diffuso in rete il numero di Gasperini: messaggi di insulti dai tifosi laziali
    Gasperini
  • Via libera
    Romero falso positivo: a disposizione di Gasperini per la semifinale di Napoli
    Cristian Romero
  • Appunti & virgole
    Coppa Italia, habemus il Gasp-ter: per la terza volta porta la Dea in semifinale
    Atalanta-Lazio
  • Azzano san paolo
    Imetec investe 2,5 milioni e rilancia un suo prodotto icona: lo Scaldasonno
    Imetec
  • Levate
    Agenzia delle dogane: regolarizzate un milione e mezzo di mascherine
    Generico febbraio 2021
  • La presentazione
    Quel sogno (possibile) chiamato Coppa Italia. Ma col Napoli serve la miglior Atalanta
    Napoli Atalanta
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it