La presentazione

Atalanta-Lazio atto secondo: al Gewiss Stadium è già spareggio-Champions

Gasperini, dopo la grande vittoria nei quarti di Coppa Italia, deve fare a meno dei due esterni titolari e di Romero, positivo al Covid-19

Atalanta Lazio atto secondo. Dopo la sfida di mercoledì in Coppa Italia che ha premiato la squadra nerazzurra, le due formazioni si sfidano nuovamente oggi, e sempre a Bergamo, nella prima giornata di ritorno del campionato.

La partita di Coppa ha sentenziato, se mai ve ne fosse stato ancora bisogno, la presenza di un sostanziale equilibrio tra le due squadre. Da qualche tempo le gare tra queste due formazioni, oltre ad essere costellate di reti, sono sempre molto combattute e l’ultima in ordine di tempo non è stata da meno.

Certamente il fatto che la Dea abbia giocato quasi tutto il secondo tempo in dieci uomini ha consentito alla Lazio di comandare il gioco, ma la formazione nerazzurra ha difeso con grande ordine e caparbietà il gol di vantaggio segnato poco dopo l’espulsione di Palomino.

Atalanta-Lazio
Mercoledì la vittoria della Dea nel quarto di finale di Coppa Italia

Ora però l’Atalanta non deve cullarsi sull’onda dell’entusiasmo, ma dovrà affrontare questa nuova sfida con il giusto piglio, magari facendo tesoro di qualche errore commesso mercoledi. Dal canto suo la Lazio vorrà fare altrettanto e tornerà a Bergamo per cercare di accaparrarsi l’intera posta in palio, con l’obiettivo di superare la Dea in classifica (due soli punti dividono infatti le due compagini).

Tra le altre cose la Lazio, oltre a voler vendicare la mancata qualificazione in Coppa, vorrà anche prendersi una rivincita per la severa punizione subita nella partita d’andata dove una Dea straripante strapazzò gli avversari infliggendole un pesante 4 a 1.

Rispetto alla partita disputata in settimana, l’Atalanta avrà però un evidente problema da affrontare, ossia quello legato all’assenza di entrambi gli esterni. Gosens è infatti squalificato ed Hateboer non riuscirà a recuperare dall’infortunio. Vista la forza dei due nerazzurri, non si tratta di questione di poco conto e Maehle (che spazierà sulla corsia sinistra) e l’altro atalantino che il mister deciderà di piazzare sulla destra (probabilmente Ruggeri) non danno al momento le stesse garanzie dei due assenti (anche se per la verità il danese sta facendo buone cose).

A queste due – pesanti – assenze va ad aggiungersi quella dell’ultima ora di Romero: il difensore ex Genoa sabato è risultato positivo al Cocid-19. Anche se asintomatico, dovrà stare in isolamento fino al tampone negativo.

Ma i tifosi nerazzurri sanno che il Gasp è capace di trovare sempre le soluzioni opportune a qualsiasi evenienza e credo sarà così anche quest’oggi.

Le due squadre si sono affrontate a Bergamo in serie A 52 volte: 22 vittorie nerazzurre, altrettanti pareggi e solamente 8 vittorie laziali. Considerando anche le partite disputate a Roma (compresa quella d’andata) le vittorie atalantine salgono a 36, quelle biancocelesti a 29 ed i pareggi a 40.

L’ultimo successo atalantino è quello dello scorso campionato con il medesimo risultato di 4 giorni fa: doppio vantaggio laziale con autorete di de Roon e gol di Milinkovic Savic e rimonta nerazzurra con le reti di Gosens, Malinovskyi e Palomino per il 3-2 finale. Al torneo 2017-2018 risale l’ultima divisione della posta con un bellissimo 3-3 per le reti, nell’ordine, di Caldara, Ilicic, doppietta di Milinkovic Savic, ancora Ilicic e Luis Alberto. Il più recente successo biancazzurro a Bergamo è datato 21 agosto 2016, prima giornata, ed anche in quell’occasione fioccarono le reti.

Nel 3-4 finale andarono a segno Immobile, Hoedt, Lombardi, due volte Kessie, Cataldi e Petagna.

Per i soliti amanti delle statistiche la vittoria della Dea più sonante risale alla stagione 1947-1948 quando i nerazzurri infilarono il portiere avversario per ben 5 volte. In due occasioni invece la Lazio ha superato con due gol di scarto la Dea, ed entrambe le volte per 2 a 0: nel 1951-52 e nel 2011-2012.

Lazio-Atalanta
All'andata all'Olimpico finì 4-1 per l'Atalanta

Come già accennato, nella gara d’andata disputata a Roma lo scorso 30 settembre l’Atalanta superò gli avversari con un eloquente 4-1: Gosens, Hateboer e Gomez portarono la squadra sul 3-0, Caicedo ridusse le distanze ma ancora il Papu con una stupenda rete di sinistro chiuse la partita.

Già detto dell’assenza degli esterni atalantini, Gasperini farà certamente rientrare Zapata e Ilicic in avanti e de Roon in mezzo al campo.

In casa laziale Inzaghi schiererà certamente l’undici ideale, con il rientro quindi di Immobile e Correa. Il mister biancoceleste spera anche nell’impiego di Luis Alberto, rientrato dall’operazione di appendicite.

Come già detto qualche giorno fa, l’unico ex della gara sarà, ancora una volta, il mister avversario Simone Inzaghi.

L’odierna battuta finale mi viene servita su un piatto d’argento: non c’è due senza tre.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
leggi anche
Atalanta-Cagliari
Penultimo atto
Coppa Italia, ecco date e orari della doppia semifinale tra Atalanta e Napoli
Viktor Kovalenko
Calciomercato
Kovalenko subito a Bergamo? L’Atalanta tratta con lo Shakhtar: chiusura possibile
Atalanta-Lazio
Coppa italia
Atalanta, che impresa! Batte 3-2 la Lazio in dieci e vola in semifinale
Gasperini
Coppa italia
Atalanta-Lazio, la diretta del match
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI