“C'è armonia", concerto in diretta Facebook dall'ospedale di Alzano - BergamoNews
L'iniziativa

“C’è armonia”, concerto in diretta Facebook dall’ospedale di Alzano

Sabato 30 gennaio alle 20.30 ospiterà un concerto che si potrà seguire in diretta Facebook sulla pagina ufficiale Asst Bergamo Est

L’ospedale Pesenti-Fenaroli di Alzano Lombardo apre le porte alla musica. Sabato 30 gennaio alle 20.30 ospiterà un concerto dal titolo “C’è armonia”, che si potrà seguire in diretta Facebook sulla pagina ufficiale Asst Bergamo Est (non è prevista la partecipazione in loco).

L’ospedale è un microcosmo,con norme e tempi differenti rispetto alla “normalità”: una collettività umana che regola spesso situazioni delicate e complesse. Come tutte le organizzazioni, anche la vita in ospedale è fatta di relazioni, di comunicazione.
Oggi però è anche un luogo in trasformazione. I profondi cambiamenti avvenuti negli ultimi anni in ambito sanitario spingono l’organizzazione ospedaliera a ricercare modalità di degenza e tempi di relazione diversi da quelli del passato.

Questo concerto è un’opportunità per dimostrare vicinanza alle persone malate, a chi si rivolge al nostro ospedale per ricevere cure e sostegno, a chi in ospedale si prende cura dell’altro, quotidianamente.

Un atto che rivela attenzione e interesse per una collettività che ha cura della persona.In ogni senso e in ogni ruolo.

Il Maestro Antonio Brena e l’orchestra Gianandrea Gavazzeni di Bergamo regaleranno un momento di armonia e condivisione attraverso l’esecuzione di brani classici e contemporanei:da Bach a Morricone, da Schubert a Mozart, offrendo così un’occasione per aprire virtualmente le porte dell’ospedale a tutti coloro che amano la musica.

“La musica è uno dei mezzi sovrani nel mettere in connessione persone ed emozioni. E il valore di questo progetto sta proprio nel condividere un frammento importante del quotidiano all’interno di un sistema complesso, in cui ci si confronta con il dolore e la malattia. La musica, anche in questo caso, sarà una cura efficace” – commenta il direttore generale dell’ASST Bergamo Est, dottor Francesco Locati.

Grazie al prezioso contributo di Fra.Mar, nella persona del Commendator Francesco Maffeis che ha reso possibile la realizzazione di questo evento, e a Pernice Comunicazione per la fondamentale Media Partnership, mostreremo l’ospedale come un luogo di convivialità e socialità.

Il concerto sarà presentato dalla dottoressa Bruna Rea, Direttore Medico dei presidi ospedalieri di Alzano L.do e Gazzaniga.

Da domenica 31 gennaio la registrazione dell’evento sarà disponibile nella sezione news del sito internet aziendale: www.asst-bergamoest.it

Orchestra Gianandrea Gavazzeni, diretta dal maestro Antonio Brena

Violini: Monica Vacatello (violino di spalla), Paolo Viganò, Gianfranco Messina, IlzeCircene, SoniaRovaris, TetyanaFedevich.
Viole: Lucia Corini, David Arienti
Violincelli: Francesco Dessy, Benedetta Giolo
Contrabbasso: Massimo Clavenna
Clavicembalo: Federico Caldara

PROGRAMMA DEL CONCERTO

Johann Sebastian Bach- Aria sulla quarta corda
Johann Pachelbel- Canone in Re Maggiore
Pietro Mascagni- Intermezzo da “Cavalleria Rusticana”
Johann Strauss- Pizzicato Polka
Antonio Vivaldi- Largo “Inverno” da “Le quattro stagioni”
Ennio Morricone- C’era una volta in America –The Mission- Nuovo Cinema Paradiso
Tomaso Albinoni – Adagio in Sol Minore
John Williams –Tema “Schindler’s list”
Georg Friedrich Händel–“Lascia ch’io pianga”
Charles Gounod – Johann Sebastian Bach – Ave Maria
Robert Schumann – Sogno (per clavicembalo solo)
Franz Schubert- Ave Maria
Wolfgang Amadeus Mozart- EineKleineNachtmusic
Bonus track a sorpresa

leggi anche
  • L'operazione
    Levate, sdoganate oltre 6 milioni di mascherine chirurgiche
    mascherine chirurgiche
  • Venerdì
    Ospedale Papa Giovanni, per i piccoli ricoverati arrivano i supereroi
    Generico febbraio 2021
  • Verso il voto
    Amministrative, il Pd respinge ogni intesa, Alzano Viva: “Perché?”
    Comune alzano Lombardo
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it