Calcinate, Palosco e Trescore: avanzano i cantieri bergamaschi del Piano Lombardia - BergamoNews
I lavori

Calcinate, Palosco e Trescore: avanzano i cantieri bergamaschi del Piano Lombardia

Venerdì il sopralluogo dell'assessore regionale Claudia Terzi con il presidente della Provincia Gianfranco Gafforelli in tre dei 6 cantieri che riguardano la riqualificazione di strade provinciali.

Sono 17 i cantieri di competenza della Provincia di Bergamo finanziati dalla prima parte del Piano Lombardia attraverso uno stanziamento regionale di 5.751.488 euro.

Di questi, 11 riguardano interventi sulle scuole e 6 la riqualificazione di strade provinciali.

Venerdì 29 gennaio l’assessore regionale a Infrastrutture, Trasporti e Mobilità sostenibile, Claudia Maria Terzi, e il presidente della Provincia di Bergamo, Gianfranco Gafforelli, hanno effettuato, insieme ai sindaci, una serie di sopralluoghi a 3 di questi cantieri: a Calcinate (realizzazione di una rotatoria sulla SP ex Statale 498 ‘Soncinese’), Palosco (realizzazione di una rotatoria all’intersezione tra la Sp 98 e la Sp 10 sulla ‘Martinengo-Pontoglio’), e Trescore Balneario (riqualificazione delle intersezioni tra la Sp 89 ‘Gorlago-Trescore Balneario’ e via Pasinetti e via Calvi).

“Attraverso il Piano Lombardia – commenta l’assessore Terzi – stiamo finanziando cantieri significativi per efficientare la viabilità bergamasca. Si tratta di opere che contribuiscono ad aumentare la sicurezza stradale, a rendere il traffico più fluido e a riqualificare porzioni di territorio. Interventi che la Provincia di Bergamo aveva in programma e che siamo riusciti a sbloccare fornendo le risorse necessarie, nell’ottica di sostenere gli enti locali e di conseguenza le imprese in questa difficile congiuntura economica. La proficua collaborazione istituzionale con la Provincia sta portando a risultati concreti e apprezzabili”.

“Ringraziamo la Regione – afferma il presidente della Provincia di Bergamo Gianfranco Gafforelli – per aver investito sul nostro territorio con fondi importanti. Ritengo che questi sopralluoghi siano importanti per dimostrare che i lavori procedono, perché era fondamentale che la Provincia mettesse a frutto in breve tempo i finanziamenti avviando i cantieri. Credo che potremo dare una svolta importante alla viabilità bergamasca“.

CALCINATE

La rotatoria sulla Sp ex Statale 498 ‘Soncinese’, finanziata interamente dal Piano Lombardia con 700.000 euro, costituisce il punto di stacco per la futura variante della Sp 498 all’abitato di Cavernago. Questa variante, così come in molte altre realtà, permetterà di deviare il traffico e avviare sul vecchio tracciato tra la chiesa ed il castello una serie di interventi urbanistici finalizzati alla riqualificazione degli spazi, destinando le aree recuperate a percorsi ciclo-pedonali, spazi per il verde e l’arredo urbano.

PALOSCO

Una grande rotatoria prenderà il posto dell’impianto semaforico posto all’intersezione tra la Sp 98 Martinengo-Pontoglio e la Sp 100 Mornico al Serio-Calcio e avrà il compito di riordinarne i flussi di traffico facendo convergere in rotatoria anche via Torre Passere per il centro di Palosco. Questo conferma la strategicità dell’opera a livello sovracomunale. L’importo complessivo dell’intervento è di 600.000 euro, interamente coperto dal finanziamento di Regione.

TRESCORE

In questo caso sono previsti interventi in prossimità delle intersezioni di via fratelli Calvi e di via Pasinetti lungo la Sp 89 che collega alla Statale 42 finalizzati a migliorare la sicurezza e decongestionare il traffico. Il progetto prende in considerazione e risolve diversi aspetti critici che in modo puntuale si presentano più volte lungo il tracciato della SP 89. L’importo complessivo dell’opera è di 1 milione di euro, interamente coperto dal finanziamento di Regione.

leggi anche
  • Il documento
    Anva Confesercenti Bergamo lancia il “Manifesto dei Fieristi su area pubblica”
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it