Quantcast
“No alla Centrale Idroelettrica": è protesta al Parco Oglio Nord - BergamoNews
La contestazione

“No alla Centrale Idroelettrica”: è protesta al Parco Oglio Nord fotogallery

Alla Provincia di Bergamo viene imputato il fatto di aver autorizzato un progetto che porterà a cancellare una porzione di pregio del Parco Oglio Nord

Con lo slogan “No alla Centrale Idroelettrica – Salviamo il nostro fiume” avanza la protesta nella bassa, invasa da manifesti e volantini contro il progetto di realizzazione di una centrale idroelettrica, voluto dalla Provincia di Bergamo nel Comune di Torre Pallavicina, all’interno dell’Area Protetta Parco Oglio Nord.

Ma davvero non esiste altro luogo dove la centrale possa essere costruita? Questa è la domanda frequente che riecheggia tra lo sconcerto e la rabbia degli abitanti della zona e frequentatori del Parco, che sempre più assiduamente si rivolgono agli uffici del Parco e dei sindaci della zona, lasciati inermi di fronte ad una decisione calata dall’alto dalla Provincia di Bergamo nel lontano 2016, e che ora a distanza di 5 anni è in procinto di diventare realtà per volontà della Società Sorgenia.

Alla Provincia di Bergamo viene imputato il fatto di aver autorizzato un progetto che porterà a cancellare una porzione di pregio del Parco Oglio Nord (Ente di cui tra l’altro la Provincia è socio al 12%), meta frequentatissima dai visitatori del Parco ed in particolare dalle scolaresche, vista la sua prossimità col centro didattico di educazione ambientale del Parco stesso. Con un progetto che prevede per di più la realizzazione di strutture funzionali all’impianto in zone in cui non sarebbe consentita la nuova edificazione per il forte rischio di ripercussioni per l’ambiente circostante.

In aggiunta alle perplessità sulla scelta del posto “poco opportuna”, secondo addetti ai lavori, il progetto, risulterebbe caratterizzato da lacune tecniche e scelte progettuali discutibili, quali ad esempio la scelta del cavo di suppeditazione (aspetto più che irrituale per opere di questo tipo).

La speranza della gente è quella di un ripensamento da parte della Provincia di Bergamo o dell’Esecutore del Progetto, la Società Sorgenia, a cui il progetto è stato ceduto con il benestare provinciale; quest’ultima però è fortemente intenzionata a realizzarlo in tempi brevi, visto che la proroga provinciale del termine di avvio dei lavori scade il primo marzo.

Nell’attesa che qualcuno raccolga il loro appello, la protesta, dopo giorno dopo giorno, si allarga sul territorio, coinvolgendo sempre più gruppi di cittadini, pronti a tutto pur di non vedere scomparire il loro amato angolo di Parco.

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
leggi anche
Generico settembre 2020
La decisione
No della Provincia alla centrale idroelettrica nel centro storico di Seriate
Viktor Kovalenko
Calciomercato
Kovalenko subito a Bergamo? L’Atalanta tratta con lo Shakhtar: chiusura possibile
pienone sull'autobus
Foto notizia
Bergamo, pienone sull’autobus
druso
Campagna social
Anche il Druso Bergamo tra i live club e le sale concerto preoccupati per il loro futuro
Generico gennaio 2021
In tutti gli sportelli
Poste Italiane, disponibili on-line i dati per la richiesta dell’Isee
Bar Kiosko
Villa d'almè
Manichini seduti ai tavoli come clienti: così al bar Kiosko si combatte il lockdown
operaio pmi
Camera di commercio
La provincia di Bergamo in dieci anni ha perso oltre tremila imprese: analisi e grafici
Parco Oglio Nord.
Il caso
Torre Pallavicina, nessuno stop al progetto per la Centralina idroelettrica
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI