Quantcast
Manichini seduti ai tavoli come clienti: così al bar Kiosko si combatte il lockdown - BergamoNews
Villa d'almè

Manichini seduti ai tavoli come clienti: così al bar Kiosko si combatte il lockdown

Gli avventori di plastica vestiti con i capi d'abbigliamento dei negozi della zona. È l'iniziativa di Susanna Cornago: "Strappo un sorriso a chi entra per il servizio d'asporto e aiuto i miei colleghi"

Manichini come se fossero clienti per rendere il locale pieno e vivo. Con questa trovata, sicuramente originale e particolare, la titolare del bar Kiosko di Villa d’Almè Susanna Cornago cerca di superare il momento difficile che il mondo della ristorazione e quello del commercio stanno vivendo a causa della pandemia.

Per vestire i manichini-clienti la ristoratrice e il suo staff hanno pensato di coinvolgere anche i negozi di vicinato: i finti avventori, infatti, indossano i capi d’abbigliamento delle attività della zona.

Bar Kiosko
I manichini seduti ai tavoli del bar Kiosko

“Questa iniziativa ha scatenato molta curiosità nei veri clienti che usufruiscono del servizio d’asporto – spiega Susan Colnago -. Per noi è bello poter strappare anche un solo sorriso in un periodo così nero e difficile per tutti”.

“Inoltre – continua -, sono molto felice di dare visibilità ai capi d’abbigliamento venduti da colleghi titolari di negozi d’abbigliamento che come noi, in questi ultimi mesi, hanno subito in maniera pesante gli effetti dei vari Dpcm”.

Un’iniziativa che unisce dunque l’utile al dilettevole: “Anche se gli avventori sono finti, ci piace vedere il locale pieno – commenta la titolare del bar di via Sigismondi -. Di certo fa tutto un altro effetto entrare e vedere qualcuno seduto al tavolo piuttosto che delle sedie ammassate perché inutilizzate. Ovviamente – conclude – non vediamo l’ora di poter tornare a servire i nostri clienti veri”.

leggi anche
ascom
Il riconoscimento
Cuochi e ristoratori volontari, l’Asst Bergamo Est consegna l’attestato di merito ad Ascom
Protesta Cologno al Serio
Venerdì mattina
Cologno al Serio, baristi e ristoratori in piazza: “Non siamo fuorilegge”
petronilla frosio
Chi dice no
“Ristoratori, attenti a queste proteste: aprire significa infrangere una legge”
Tavolo ristorante
Categoria in ginocchio
Aprire per due giorni? Metà dei ristoratori rinuncia: “Sulla nostra pelle decisioni inaccettabili”
protesta natale commercio
Ascom e confesercenti
#Basta!: la protesta di Natale di commercianti e ristoratori di Bergamo
Generico gennaio 2021
Grassobbio
Mectronic lancia la nuova gamma di dispositivi laser per la terapia riabilitativa
Parco Oglio Nord.
La contestazione
“No alla Centrale Idroelettrica”: è protesta al Parco Oglio Nord
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it