BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Kovalenko subito a Bergamo? L’Atalanta tratta con lo Shakhtar: chiusura possibile

Il talento ucraino arriverà in ogni caso in estate a parametro zero, ma i nerazzurri provano ad anticipare il trasferimento con un indennizzo

In casa Atalanta il mercato invernale sembrava dovesse essere chiuso con l’entrata di Maehle e le uscite di Mojica, Depaoli, Piccini e Gomez. Invece, qualcosa potrebbe ancora succedere nelle ultime ore di trattative, con la dirigenza nerazzurra che potrebbe regalare un ultimo colpo a mister Gasperini.

Si tratta di Viktor Kovalenko, talento ucraino classe 1996, che a giugno si libera a parametro zero dallo Shakhtar Donetsk. L’Atalanta ha già un accordo di massima col 24enne che in ogni caso sbarcherà a Zingonia la prossima estate.

Ma il Gasp, persa una pedina importante a centrocampo come il Papu Gomez, non disdegnerebbe di un’entrata per affrontare la seconda metà di stagione con una coperta mai troppo corta, soprattutto con Pasalic che – operato a dicembre per il riacutizzarsi della pubalgia – avrà bisogno di qualche settimana per tornare al top della condizione.

Lo Shakhtar, che si è rassegnato da tempo all’idea di perdere Kovalenko, ha aperto alla cessione già a gennaio in cambio di un indennizzo. Ora la palla passa al club nerazzurro: mettere sul piatto dei soldi per portare subito a Bergamo il ragazzo o aspettare luglio per acquistarlo a zero?

Kovalenko in campo a San Siro, contro l'Inter
Viktor Kovalenko

Kovalenko è cresciuto nel settore giovanile dello Shakhtar, con cui ha esordito in prima squadra nella stagione 2014-2015. Da allora ha totalizzato 199 presenze, 32 reti e 12 assist. In questa stagione è sceso in campo nove volte in campionato e tre in Champions League (anche contro l’Inter di Conte), realizzando quattro gol.

Il 24enne è anche nel giro della nazionale ucraina, con cui ha giocato 29 volte senza ancora trovare il gol.

A centrocampo può occupare più o meno ogni ruolo, giocando principalmente sulla trequarti o arretrato nel mezzo. Uomo di quantità e qualità col vizietto del gol, sarebbe l’erede ideale del Papu Gomez

Viktor Kovalenko è nato a Kherson, in Ucraina, il 14 febbraio 1996
Viktor Kovalenko

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.