BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Luci nerazzurre a San Siro: Milan battuto 3-0

La squadra di Gasperini riesce nell'impresa di fermare la capolista e lo fa con una grande prestazione sotto tutti i punti di vista

Più informazioni su

Dopo i pareggi contro Genoa e Udinese dunque la Dea torna a fare capolino nelle zone vertiginose della graduatoria.

Gli uomini di Pioli sembrano partire con il piglio giusto, ma è un evidente fuoco di paglia.

L’Atalanta prende infatti le misure in difesa, domina a centrocampo arrivando sempre prima sulla palla ed esercitando la solita pressione che mette i rossoneri sempre alle strette.

Il gioco corale del collettivo generale vede nei due terminali offensivi Zapata e Ilicic che, dopo il vantaggio di Romero, segnano l’impresa in casa del Diavolo.

Grande prova di forza alla “Scala del calcio” per Freuler e compagni che con questo successo raggiungono quota 36 in classifica firmando il record di punti nel girone d’andata.

Il tour de force per i neroazzurri prosegue e sul cammino degli atalantini ora si presenterà la doppia sfida interna alla Lazio in pochi giorni.

Si parte mercoledì 27 gennaio (ore 17.45) con i quarti di Coppa Italia.

Le pagelle

Gollini 6,5: L’ex portiere del Verona risulta indeciso in qualche circostanza sulle uscite alte. Per lunghi tratti del match rimane a guardare, ma si fa trovare pronto alla respinta su Mandzukic al 70′.

Toloi 8: Dalle sue parti Leao si scolorisce sempre di più con il passare dei minuti diventando quasi trasparente in campo. Il brasiliano non manca mai l’anticipo e il rilancio veloce della manovra bergamasca.

Romero 9: L’argentino nell’ordine sigla il vantaggio iniziale smarcandosi molto bene da Kalulu, annulla Ibrahimovic, sfila la palla con una tempistica perfetta a Kessie pronto a battere a rete e si invola per l’assist a Zapata. Possiamo dire che tutto ciò basta per eleggerlo come migliore in campo.

Djimsiti 8: il numero 19 contiene bene le avanzate di Castillejo, e con sicurezza raccoglie poche sbavature nell’arco della sua prestazione. Chiude in testa per recuperi, ben nove. (Palomino SV)

Hateboer 7,5: Con un Ilicic in grande forma sulla sua stessa fascia, l’olandese si esalta in modo particolare. Nel primo tempo il centrocampista mette in difficoltà i rossoneri in due occasioni: prima con un tentativo sul primo palo deviato in corner da Kalulu, poi con un tiro potente che Donnarumma smanaccia molto bene. Si fa anticipare da Ibrahimovic nell’unica vera palla gol del diavolo durante il primo atto. (Maehle 6,5: Il neo acquisto del mercato invernale se la cava con ottima personalità.)

De Roon 8,5: L’ “Ufo Robot” nerazzurro sentinella lui ti fa, quando schiaccia un pulsante magico lui diventa un ipergalattico, lotta per…l’Atalanta

Freuler 9: L’Amazzonia sta alla Terra come lo svizzero sta alla squadra orobica. Il mediano è ovunque, mette una pressione costante che si rivela quasi sempre efficace.

Gosens 8,5: Il nazionale tedesco offre il cross che diventa l’assist per Romero. Mezzo voto in meno per l’ammonizione rimediato nel finale a risultato acquisito per un fallo su Brahim Diaz. Cartellimo giallo che gli farà saltare la sfida di domenica prossima contro la Lazio.
(Caldara SV)

Pessina 8,5: Il nuovo pendolino di Gasperini è il giocatore che corre più di tutti in campo (11,2 chilometri), tra le linee è una spina nel fianco e un elastico che permette di aiutare il centrocampo e imbeccare gli attaccanti. (Malinovskyi SV)

Ilicic 9: Le statistiche riguardo al match dello sloveno parlano chiaro. È primo per tiri (6), dribbling (3), passaggi chiave(4) e finisce secondo nella classifica di palloni giocati (78, a 81 c’è Calabria). Oltre a ciò, non da meno, si conquista e trasforma il rigore dello 0-2.
(Muriel SV)

Zapata 8,5: Nel primo tempo il colombiano cerca di destreggiarsi tra Calabria e Kjaer, ma è nella ripresa che sale di livello colpendo un legno, mettendo un paio di palloni che sarebbero solo da spingere in porta e infine sigillando il match con il gol dello 0-3 conclusivo.

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.