BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Il Siviglia fa sul serio, intrigo Gomez verso la soluzione: e Piccini torna al Valencia

Pur continuando a preferire la permanenza in Serie A, il Papu non è rimasto indifferente alla corte degli andalusi: si conclude il prestito del terzino, che in stagione ha giocato solamente 59 minuti.

La telenovela sembra poter essere arrivata a un punto di svolta: Alejandro Gomez potrebbe presto diventare un nuovo giocatore del Siviglia.

La società andalusa negli ultimi giorni ha deciso di fare sul serio per l’ex capitano nerazzurro, affondando con decisione e mettendo sul piatto cifre interessanti sia per l’Atalanta che per il giocatore.

Una trattativa confermata dal ds degli spagnoli Monchi, ex Roma, che ben conosce il valore di un calciatore che nelle sfide contro i giallorossi ha sempre fatto la differenza: “Ci stiamo lavorando – ha spiegato a Sportitalia – Ma la strada è ancora lunga”.

Pur continuando a preferire una permanenza in Serie A, la corte del Siviglia non ha lasciato indifferente il Papu: la formazione guidata da Lopetegui è quarta nella Liga spagnola, a soli 4 punti dal Real Madrid secondo, ed è ancora in corsa in Champions League dove affronterà il Borussia Dortmund.

L’affare si dovrebbe fare in prestito con obbligo di riscatto a sei milioni, più altri due di bonus da corrispondere all’Atalanta in caso di raggiungimento di determinati obiettivi: per Gomez contratto da tre milioni fino al 2023. 

Un po’ meno dei dieci milioni che la società nerazzurra aveva posto come obiettivo per la cessione dell’argentino, ma comunque una soluzione soddisfacente che non va a rafforzare nessuna delle dirette concorrenti per un posto in Champions League.

Destinazione Spagna anche per Cristiano Piccini: Atalanta e Valencia, di comune accordo, hanno deciso di concludere anzitempo il prestito del terzino che in stagione non ha praticamente mai trovato spazio.

Solamente i 59 minuti (contro lo Spezia) che gli sono stati concessi da mister Gasperini, che sulla fascia destra ha sempre scelto Hateboer o, in alternativa, Depaoli: lo scarso minutaggio è stata la ragione principale che ha spinto le parti a rivedere gli accordi presi in estate.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.