Quantcast
L'Atalanta a Udine per dare l'assalto al terzo posto: Gasp pensa a Zapata-Muriel - BergamoNews
La presentazione

L’Atalanta a Udine per dare l’assalto al terzo posto: Gasp pensa a Zapata-Muriel

Alla Dacia Arena, alle 15, si recupera il match della 10^ giornata rinviato per maltempo: nerazzurri in campo con la coppia sudamericana?

Dopo il rinvio causa pioggia dello scorso dicembre l’Atalanta recupera oggi alla Dacia Arena il match della 10^ giornata di campionato.

Rispetto all’incontro che si sarebbe dovuto disputare oltre un mese fa, la Dea si presenta in condizioni nettamente migliori. In quel frangente l’Atalanta era reduce da prove non troppo convincenti in campionato, con un attacco che sembrava aver smarrito la via del gol e si apprestava a sfidare l’Ajax per giocarsi l’accesso agli ottavi di Champions.

Ora invece la situazione è completamente diversa e non è certo la gara finita a reti bianche di domenica con il Genoa che ha modificato il trend positivo. La squadra nerazzurra, in caso di vittoria a Udine, salirebbe infatti al 3° posto in classifica, alle spalle delle due milanesi. Un’occasione dunque ghiotta e da non lasciarsi sfuggire per restare attaccati, come ha dichiarato lo stesso Gasperini, al gruppo delle prime.

Ma tra qui ed il terzo posto c’è di mezzo la squadra friulana che seppur non in forma smagliante vorrà certamente portare a casa tre punti importanti. I ragazzi di Gotti sono reduci dalla sconfitta patita a Marassi (sponda blucerchiata) e con soli 16 punti in classifica navigano in acque non troppo tranquille della classifica, tre soli punti sopra la zona salvezza.

L’attacco friulano è il terzo peggiore del torneo con sole 19 reti realizzate (peggio hanno fatto solo il Parma con 14 e la Fiorentina ed il Genoa con 18), mentre molto meglio si può dire della difesa. Ma nel calcio non basta non prendere gol, bisogna anche realizzarli ed è per questo che la compagine bianconera si trova a dover lottare per mantenere la categoria. Un solo punto conquistato nelle ultime cinque partite, con ben quattro sconfitte e 12 gol subiti è certamente un ruolino da retrocessione.

Tanto che un’eventuale sconfitta con l’Atalanta potrebbe portare la dirigenza bianconera a valutare seriamente l’esonero di Gotti, già da tempo in discussione.

Udinese-Atalanta
Il sopralluogo del campo lo scorso 6 dicembre

I Gasp boys, dal canto loro, hanno assoluto bisogno di una vittoria se, come detto, vogliono continuare a rimanere nelle zone nobili della classifica, anche e soprattutto perché le due squadre meneghine stanno proseguendo imperterrite la loro corsa.

Sono 36 i precedenti in terra friulana in serie A tra le due squadre: 20 le vittorie friulane, 9 quelle nerazzurre e 7 pareggi. Considerando anche le gare disputate a Bergamo sono complessivamente 72 le partite con 27 vittorie dell’Udinese, 22 dell’Atalanta e 23 pareggi.

La Dea sbanca Udine da due anni consecutivi. Nello scorso campionato Zapata portò in vantaggio i nerazzurri, pareggio di Lasagna, uno/due micidiale di Muriel e rete finale ancora di Lasagna per il 2-3 finale. La più recente vittoria bianconera risale al torneo 2017-2018: Kurtic illuse la Dea ma poi De Paul e Barak ribaltarono il risultato per il 2-1 finale. Il campionato precedente fece vedere l’ultimo pareggio tra le due formazioni: vantaggio atalantino con Cristante e pareggio definitivo di Perica.

Per gli amanti delle statistiche l’Udinese è riuscita a superare l’Atalanta per tre volte con il punteggio di 3-0 (campionati 1956-1957, 1995-1996 e 2008-2009). Per contro la Dea in 4 occasioni ha superato gli avversari con due gol di scarto: nel 2000/2001 per 2-4 (doppietta di Ventola e di Morfeo), nel 2009-2010 per 1-3 (reti di Tiribocchi, Valdes e De Ascentis) e nel 2018-2019 sempre per 1-3 grazie ad una stupenda tripletta di Zapata.

In casa nerazzurra tutti disponibili ad eccezione di Pasalic. Molto probabile che Gasperini voglia schierare la formazione migliore per cui mi aspetto pochi cambi (potrebbero partire dall’inizio Romero, Pessina e Muriel).

Mister Gotti dal canto suo, mentre ha certezze in difesa si trova a dover fare i conti con le assenze dei suoi attaccanti: sono ancora ai box Okaka e Pussetto, mentre Deulofeu sta recuperando la miglior condizione, motivo per cui Nestorovski è l’unico ricambio offensivo rispetto a Lasagna.

Entrambe le punte nerazzurre hanno vestito in passato la casacca bianconera: Duvan Zapata per 63 volte con 18 reti realizzate e Luis Muriel in 57 occasioni con 15 marcature.

Per la Dea speriamo sia oggi… un mercoledì da leoni.

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
leggi anche
Gasperini
Da zingonia
Gasperini non vuole passi falsi a Udine: “Partita insidiosa, serve massima attenzione”
Atalanta-Sassuolo
Appunti & virgole
Atalanta, il gol resta in frigorifero, ma è sempre +1 sullo scorso anno
Ajax-Atalanta
Serie a
Il Genoa fa le barricate e l’Atalanta non passa: 0-0 al Gewiss Stadium
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI