BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Salto in alto, a Bergamo successo per Nicholas Nava

Il 22enne di Borgo di Terzo ha superato quota 2,11 metri prima di commettere tre errori a 2,14

La stagione indoor dell’atletica bergamasca inizia nel segno di Nicholas Nava.

Il 22enne di Borgo di Terzo si è infatti imposto nella prova di salto in alto svoltasi nel tunnel di via delle Valli raggiungendo quota 2,11 metri.

In grado di compiere un percorso netto che l’ha portato a superare senza problemi l’asticella posta rispettivamente 2,00, 2,05 e 2,08, l’alfiere dell’Atletica Bergamo 1959 ha mancato per un centimetro la misura ottenuta un anno fa, commettendo tre errori a 2,14.

Seconda piazza per il campione italiano allievi Edoardo Stronati (Pro Sesto) che, dopo aver saltato 2,05 metri, non è riuscito a superare 2,11 sfiorando per quattro centimetri il proprio personale.

Sfida serrata per il terzo gradino del podio con Mory Diop (Atletica Lecco Costruzioni) che, al debutto fra gli Under 23, ha battuto Andrea Cesana (Atletica Vedano) approdando a due metri al primo tentativo.

In campo femminile buon esordio per Teresa Maria Rossi (Cus Pro Patria Milano) che, sulla pista che l’ha vista cogliere il proprio record al coperto, si è imposta toccando quota 1,76 metri prima di sbagliare per tre volte a 1,79.

Piazza d’onore per l’eptathleta Federica Palumbo, capace di battezzare il debutto in maglia Libertas Unicusano Livorno con il personal best indoor fissato a 1,70 davanti alla junior Claudia Garletti (Bracco Atletica, 1,65).

Nel salto con l’asta vittoria ligure per Matteo Olivieri (Virtus Lucca) che non è andato oltre 4,80 metri dopo essersi infranto per tre volte contro l’ostacolo posto a cinque metri.

Alle sue spalle Loris Droetto (Cus Torino) e Simone Bertelli (SAF Atletica Piemonte), fuori rispettivamente a 4,70 e 4,40.

Fra le ragazze trionfo per la primatista tricolore Great Nnachi (Cus Torino) che, oltre a cimentarsi con successo sui 100, si è messa nuovamente in luce nei salti fermandosi a 3,80 dopo aver accumulato tre X a 4,00 metri.

Pari misura per la rediviva Giorgia Vian (Nuova Atletica Fanfulla) e per Giada Pozzato (Atletica Brescia 1950 Metallurgica San Marco) che hanno dovuto abbandonare le proprie ambizioni di vittoria in seguito agli errori commessi alla seconda e alla terza prova.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.