BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Un film per ogni mese del 2021

Benché ancora al centro di una pandemia ben lontana dal suo epilogo, il mondo del cinema non si ferma e nell’anno appena cominciato ne vedremo delle belle

Più informazioni su

Probabilmente quella cinematografica non è la questione più importante e impellente di questo inizio 2021, ma certamente è bene interrogarsi su quali e quanti film vedranno la luce in periodo tanto travagliato come quello che stiamo vivendo.

In merito noi di BGY, posticipazioni e chiusure permettendo, abbiamo deciso di stilare un breve calendario con dodici film in uscita quest’anno, uno per ogni mese.

Gennaio: “Supernova”

Bromance dal sapore malinconico ad opera di Netflix, “Supernova” racconta del viaggio a bordo di un camper di Tusk e Sam. I due, interpretati da Stanley Tucci e Colin Firth, saranno impegnati in un road trip in giro per l’Inghilterra a seguito della grave diagnosi ricevuta da uno dei due.

Preparate i fazzoletti di carta, ci sarà da piangere.

Febbraio: “Judas and the Black Messiah”

Pellicola intimamente collegata alle proteste che pochi mesi fa hanno sconvolto gli Stati Uniti, “Judas and the Black Messiah” pone al centro della narrazione la storia del leader delle Pantere Nere Fred Hampton (interpretato dal candidato al premio Oscar Daniel Kaluuya) e il suo rapporto con William O’Neal, anch’egli Pantera ma segretamente informatore dell’FBI sotto copertura.

La tensione è già palpabile.

Marzo: “Raya e l’ultimo drago”

Se anche voi nel 2020 avete sentito la mancanza di una pellicola Disney con la “P” maiuscola quest’anno non rimarrete delusi. “Raya e l’ultimo drago” racconta la storia di una giovane avventuriera con la missione di recuperare un animale che pare essere l’ultimo della sua specie. A metà tra “Kung Fu Panda” ed “Indiana Jones”, le peripezie di Raya sono tra i film di animazione più attesi dell’anno.

Aprile: “No Time to Die”

Originariamente programmato per il 2020 ma posticipato causa COVID, il venticinquesimo lungometraggio dedicato alla spia più famosa di tutti i tempi sembra finalmente pronto ad uscire. Primo film in cui il focus non sarà esclusivamente su James Bond,No Time to Die” è probabilmente l’ultima fatica del coriaceo Daniel Craig che, ora più che mai, è chiamato ad un addio glorioso.

Grande attesa anche per la colonna sonora omonima di Billie Eilish.

Maggio: “Black Widow”

Altro giro altra storia del Marvel Cinematic Universe, la ventiquattresima per essere precisi. Questa volta a prendere le redini è Natasha “Vedova Nera” Romanoff che, a circa tre anni dalla sua tragica dipartita in “Avengers: Infinite War”, è chiamata ad introdurre lo spettatore nella “Fase Quattro” del MCU.

Della trama si sa ancora poco, ma nell’attesa potete recuperare con tutta calma il suo predecessore in linea temporale: “Spiderman Far From Home”.

Giugno: “Luca”

È vero: in questo mese assisteremo anche al ritorno sul grande schermo della saga dei “Ghostbusters” diretta dal figlio di Ivan Reitman ed interpretata da Murray, Aykroyd, Hudson e compagnia bella, ma è giusto che ogni tanto l’orgoglio italico emerga. “Luca” è infatti un lungometraggio Pixar diretto dal genovese Enrico Casarosa che racconta della speciale amicizia tra Luca ed Alberto, ragazzo che nasconde dei talenti segreti.

luca film

Luglio: “Space Jam 2: A New Legacy”

A 25 anni di distanza dal predecessore, “Space Jam 2” rappresenta uno dei sequel più cari ed attesi dai millenials e dai ragazzi della generazione z di tutto il globo. Da MJ a LJ il passo è breve e ora più che mai è necessario tornare a sognare grazie a talentuosi campioni sportivi che combattono con alieni in salsa animata.

Al regista Malcom D. Lee vorrei dire una sola cosa a nome di tutti: “Signor Lee stia molto attento a non giocare con i nostri sentimenti”.

Agosto: “The Beatles: Get Back”

Documentario puro e genuino che tramite filmati e materiale d’epoca racconta la realizzazione del disco “Let It Be”, uno dei capisaldi dalla storia della musica. La ciliegina sulla torta? Il regista è Peter Jackson, quello che ha girato la trilogia de “Il Signore degli Anelli”, de “Lo Hobbit” e “King Kong”, oltre ad aver vinto 4 premi Oscar.

Preparate le ugole, ci sarà da cantare a squarciagola.

Settembre: “Assassinio sul Nilo”

Seguito spirituale di “Assassinio sull’Orient Express” e adattamento cinematografico di uno dei romanzi più celebri di Agatha Christie, “Assassinio sul Nilo” è il nuovo film diretto da Kenneth Branagh che promette di tenerci incollati al televisore per più di due ore in trepidante attesa di scoprire come Hercule Poirot riuscirà ad inchiodare il colpevole.

Chi ha già letto il libro è pregato di astenersi da odiosi spoiler.

Ottobre: “Dune”

Attesissimo remake del film cult degli anni ‘80 di David Lynch, “Dune” si preannuncia uno tra i film più attesi dell’intero anno, non foss’altro che per il cast stellare che vede attori come Josh Brolin, Oscar Isaac, Javier Bardem, Zendaya, Dave Bautista, Timothée Chalamet e tanti altri al glorioso servizio di Denis Villeneuve.

Sentiamo già profumo di Oscar.

Novembre: “Eternals”

Secondo film Marvel della lista, “Eternals” sembra rappresentare un punto di svolta all’interno della narrazione del MCU. Qui vedremo infatti la genesi di personaggi estremamente potenti mai visti prima nei film della casa di produzione di Stan Lee, ma comunque ben noti a tutti i fan dei fumetti di quell’universo.

Dire che ci saranno Angelina Jolie e Salma Hayek basta a far salire le aspettative?

Dicembre: “The Matrix 4”

Di questo si sa ancora pochissimo ma per alti meriti storici va inserito a priori nella lista.

Dopo più di 20 anni dall’uscita del primo film, Lana Wachowski, senza l’aiuto della sorella Lilly, tornerà a dirigere Keanu Reeves nel quarto capitolo di una delle saghe più amate, imitate e rivoluzionarie di tutti i tempi, promettendo di reimmergere lo spettatore in un mondo onirico al limite tra la lucida follia e la più tragica delle realtà.

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.