Matteo Renzi annuncia le dimissioni dei suoi ministri dal Governo - BergamoNews
Crisi

Matteo Renzi annuncia le dimissioni dei suoi ministri dal Governo

Ai giornalisti che lo incalzano, perché in effetti non si è capita bene la linea di Italia Viva, con domande come: si va avanti col premier Conte o no? "Nessuna pregiudiziale sul nome, nessuna pregiudiziale tranne solo una: non daremo mai vita a un governo con le forze sovraniste".

Matteo Renzi alle 18.15 di mercoledì annuncia in diretta tv le dimissioni di Teresa Bellanova, Elena Bonetti e Ivan Scalfarotto dal Governo “come abbiamo già scritto al presidente del Consiglio. Una grande fatica e grande coraggio per dimettersi. E senso di responsabilità – spiega – La crisi politica non l’ha aperta Italia Viva, è aperta da mesi”.

Alla luce delle parole del presidente della Repubblica Renzi, che non vede “le elezioni come possibile sbocco”, sottolinea: “Pensiamo che si debbano affrontare tre punti cardine (metodo, Mes e cantieri): se si pensa di affrontarli lo si faccia. Concretamente”.

Però annuncia anche che “da subito sarà a favore dello scostamento di bilancio, dirà sì al decreto Ristori. Ma non siamo come gli altri, non siamo quelli che dicono che andrà tutto bene. Stiamo dicendo che se c’è una crisi politica la si affronta nelle sedi istituzionali non con spot, non in piazza…”.

Poi ai giornalisti che lo incalzano, perché in effetti non si è capita bene la linea di Italia Viva con domande come: si va avanti col premier Conte o no? “Nessuna pregiudiziale sul nome, nessuna pregiudiziale tranne solo una: non daremo mai vita a un governo con le forze sovraniste”.

E ancora: “Siamo pronti a tutto purché vengano accettate le nostre proposte”.

Poco prima, nel pomeriggio, Giuseppe Conte era salito al Quirinale da Sergio Mattarella che ha sottolineato la necessità di uscire velocemente da questa condizione di incertezza. Tornando a piedi a Palazzo Chigi il premier, intercettato dai cronisti: “Ho chiesto io il colloquio a Mattarella. Crisi di governo? Spero di no. Una crisi non sarebbe compresa dal Paese. Il governo può andare avanti solo col sostegno di tutte le forze di maggioranza – e poi – Il governo non può prendere un voto qua e uno là, serve una maggioranza solida; spero non si arrivi alle dimissioni delle ministre, lavoro su un patto di legislatura”.

 

leggi anche
  • I contenuti
    Nella notte via libera al Recovery Plan, ma la crisi è dietro l’angolo
  • L'intervento
    Benigni (Cambiamo!) sulla crisi di Governo: “Non possiamo permettercelo, altre le priorità”
  • Tutelati gli anziani
    Covid, iniziata la campagna vaccinale nella Rsa di Seriate e Scanzorosciate
  • Da comonte e cassinone
    Seriate, cancellazione del servizio scuolabus: l’ira dell’opposizione
  • Alla camera
    Conte: “Non si può cancellare quanto accaduto”. E si appella ai “volenterosi”
  • Il disguido
    L’attrice bergamasca Elena Bonetti scambiata per la ministra: piovono critiche via mail e per telefono
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it