La Lombardia prima regione a superare le 100mila vaccinazioni anti-Covid - BergamoNews
La campagna

La Lombardia prima regione a superare le 100mila vaccinazioni anti-Covid

La Campania continua invece a essere la regione con la più alta percentuale di vaccinazioni in base alle dosi a disposizione: tra lunedì e martedì nei punti di somministrazione ne sono arrivate altre 488.475.

La Lombardia è la prima regione italiana a superare quota 100.000 vaccinazioni anti-Covid, grazie alle 17.547 somministrazioni effettuate nella giornata di martedì 12 gennaio nelle strutture sanitarie lombarde.

Proprio tra lunedì e martedì in tutta Italia sono state consegnate altre 488.475 dosi, dopo le 908.700 arrivate tra il 30 dicembre e il 7 gennaio.

Complessivamente alle regioni sono state fornite 1.406.925 dosi, quantità che continua a essere calcolata sulla base di cinque estrazioni da ogni fiala: nei giorni scorsi, però, alcune regioni, tra cui Campania e Umbria, hanno già iniziato a somministrare anche la sesta dose sulla base delle ultime indicazioni arrivate da Ema e Pfizer.

La Lombardia a mercoledì 13 gennaio ha somministrato 104.449 dosi, su oltre 234.645 (44,5%, solo Basilicata, provincia di Bolzano e Calabria hanno una percentuale più bassa), 20mila in più di qualsiasi altra regione: seguono, infatti, l’Emilia Romagna con 84.890 (il 64,5% di quelle a sua disposizione), Veneto con 80.440 (68,8%), Campania con 78.560 (77,7%, rimane il dato più alto in Italia) e Lazio con 76.895 (58%).

Il totale delle vaccinazioni in Italia è salito a oltre 800mila.

Più informazioni
leggi anche
  • Intervento alla camera
    Covid, il ministro Speranza: “Emergenza fino al 30 aprile, nei prossimi mesi sarà tutto più complicato”
  • Chi dice (forse) sì
    “Io, ristoratore bergamasco, potrei aderire alla protesta: aprirei per disperazione”
  • Per l'assistenza
    Prenotazione Covid ultra-80enni: i pensionati Cisl aprono le sedi provinciali
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it