BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Pmi Day, al via gli incontri one to one

Fra oggi e i primi di febbraio sono previsti in totale 51 appuntamenti webinar, della durata di circa un’ora, all’interno dei quali una singola azienda verrà abbinata a una o più classi di seconda e terza media permettendo a imprenditori, insegnanti e studenti di interagire

Sono 2580 gli alunni di 120 classi coinvolti negli incontri “Pmi Day one to one” che hanno preso il via questa mattina, grazie all’impegno del Comitato Piccola Industria di Confindustria Bergamo. Fra oggi e i primi di febbraio sono previsti in totale 51 appuntamenti webinar, della durata di circa un’ora, all’interno dei quali una singola azienda verrà abbinata a una o più classi di seconda e terza media permettendo a imprenditori, insegnanti e studenti di interagire. L’intento è quello di sfruttare le nuove tecnologie per offrire anche quest’anno l’opportunità di un incontro ravvicinato con le realtà produttive del territorio, mantenendo in vita, in modalità virtuale, un’iniziativa che nelle ultime dieci edizioni ha permesso l’ingresso in azienda di quasi 40 mila studenti, portando un importante contributo di conoscenza in vista della scelta della scuola superiore, destinata a incidere sul futuro lavorativo e di vita.

Gli incontri mirati sono stati preceduti da una giornata collettiva a novembre, in diretta tv e Facebook, che ha coinvolto circa 4000 studenti. Sia la manifestazione di novembre, sia gli incontri one to one vedono anche la partecipazione di Confagricoltura, Confartigianato Bergamo, Questura di Bergamo e Guardia di Finanza, permettendo di offrire una panoramica più completa della realtà lavorativa della provincia. Ogni appuntamento viene aperto da un video, realizzato ad hoc, in cui il presidente della Piccola Industria di Confindustria Bergamo Aniello Aliberti mette a fuoco gli obiettivi dell’iniziativa e presenta, con animazioni a misura di studente, l’articolata dinamica di un’azienda, dall’ideazione del prodotto alla vendita e assistenza, frutto di un’azione corale che chiama in gioco numerose competenze in collaborazione fra loro. Tra i focus dell’iniziativa, il tema della resilienza, qualità emersa fortemente nel nostro territorio duramente colpito dalla pandemia, l’importanza delle nuove tecnologie in azienda, le competenze emergenti, la necessità della formazione lungo tutto l’arco della vita lavorativa, la centralità della sicurezza sul lavoro.

“Anche in questo particolare anno scolastico fino ad oggi costantemente segnato dall’emergenza Covid – ha sottolineato il presidente della Piccola Industria di Confindustria Bergamo Aniello Aliberti non abbiamo voluto rinunciare a quello che consideriamo un fondamentale punto d’incontro con il mondo della scuola. Ci fa molto piacere la grande adesione sia da parte delle aziende sia da parte degli istituti comprensivi. Grazie a questi incontri webinar interattivi, è possibile stabilire un rapporto dinamico fra le imprese del territorio e le scuole e contribuire alla formazione dei ragazzi, aprendo una finestra su un mondo in forte evoluzione sempre in cerca di competenze adeguate nei più diversi ambiti. Alle competenze vanno però sempre affiancate la passione e la voglia di imparare che non devono mai venir meno, lungo tutto il corso della vita lavorativa”.

“Anche in questa edizione – aggiunge Claudia Sartirani, vice-presidente della Piccola Industria di Confindustria Bergamo – la nostra proposta punta a non restare un momento isolato: gli incontri one to one avranno infatti un seguito con il progetto “Industriamoci Virtual”, organizzato, come il Pmi Day, in collaborazione con l’Ufficio scolastico territoriale. L’obiettivo è stimolare i ragazzi a rielaborare in modo creativo quanto emerso, sviluppando progetti a carattere pluridisciplinare, in linea con quanto avviene in azienda dove il lavoro di team è ormai una costante”.

Fra tutti gli elaborati e video presentati, saranno poi selezionate e premiate le migliori proposte.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.