BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

I consigli di Tentorio a Gori: “Non polemizzare con Fontana e concentrati su Bergamo”

I due consigli che l'ex sindaco di Bergamo Franco Tentorio ha rivolto a Gori durante un'intervista in diretta con il consigliere Tremaglia

“Quattro chiacchiere con Franco Tentorio”.

Così ha intitolato la sua intervista il consigliere comunale di Fratelli d’Italia Andrea Tremaglia a Franco Tentorio, politico amatissimo a Bergamo, storico consigliere comunale (ben 49 anni di servizio) ed ex primo cittadino dal 2009 al 2014, sconfitto, infine, nelle elezioni per il secondo mandato, dall’attuale sindaco Giorgio Gori.

“Inauguro l’anno con un ospite specialissimo per le mie chiacchere serali via social”, ha affermato Tremaglia aprendo l’incontro nella serata di lunedì 11 gennaio sul suo profilo Facebook con una diretta.

Circa 45 minuti per ripercorrere una storia cittadina e politica che, ormai non esiste più, ringraziare i bergamaschi per la fiducia e l’affetto (che ancora dura, come mostrano i commenti al video) e ricordare con affetto papà Marzio e nonno Mirko Tremaglia: “Grandi amici che ricordo nelle mie preghiere: sempre con me nelle migliori lotte politiche”, ha dichiarato Tentorio, con la commozione di Andrea.

Cinquant’anni di carriera politica con uno sguardo sul passato e l’altro, necessariamente, al presente: alla situazione sanitaria e politica che stiamo vivendo e all’attuale amministrazione comunale.

E al sindaco Giorgio Gori (ex rivale nelle amministrative del 2014) ha voluto dare due consigli dall’alto della sua esperienza di vita e di amministrazione.

“Sempre nel rispetto della sua persona, vorrei consigliargli di smettere di fare polemica con la Regione e il presidente Fontana, piuttosto di alzare la cornetta e parlarne chiaramente”, ha dichiarato Tentorio.

Poi, più che un consiglio, una richiesta.

“Vorrei dirgli la stessa cosa che gli dissi quando mi battè alle elezioni: ricordati che sei sindaco di Bergamo. Tra tre anni penserai ad altro, ma ora, in questo momento, la tua unica priorità è essere sindaco di Bergamo. Un conto è l’interesse, ma la politica nazionale deve restare sullo sfondo. Gliel’avevo già detto e non aveva mantenuto la promessa che mi aveva fatto, accettando di candidarsi come presidente della Regione Lombardia. Anche a me avevano proposto di fare il deputato, ma non ho mai accettato perché la parola data è una sola. Ora basta, dedica tutte le energie a Bergamo”, ha concluso l’ex primo cittadino.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.