RadiciGroup investe 15 milioni nel nuovo impianto che produrrà materiale per le mascherine - BergamoNews
Gandino

RadiciGroup investe 15 milioni nel nuovo impianto che produrrà materiale per le mascherine

Scelta strategica del Gruppo per rendere più autonoma la filiera made in Italy dei DPI

RadiciGroup prosegue nel suo impegno per far fronte all’emergenza sanitaria effettuando un importante investimento per l’acquisizione di una nuova linea di produzione di meltblown, materiale utilizzato per la produzione di mascherine protettive e altri DPI.

Il Gruppo – in prima linea dall’inizio della pandemia nella lotta alla diffusione del Covid-19 con l’attivazione, in tempi strettissimi, di una filiera locale per la realizzazione di camici e altri dispositivi in tessuto non tessuto spunbond – ha maturato velocemente la decisione di puntare anche sulla produzione di meltblown, altro tipo di TNT non presente sul mercato italiano, ma indispensabile nella realizzazione delle mascherine chirurgiche.

“In piena pandemia – afferma Maurizio Radici, vicepresidente e Coo di RadiciGroup – è risultata evidente la mancanza di disponibilità di meltblown. Noi stessi continuavamo a ricevere decine e decine di richieste di potenziali clienti: il meltblown è un materiale prodotto in quantità minima in Europa e sicuramente non sufficiente per fronteggiare le esigenze in emergenza sanitaria. Visto che abbiamo una consolidata esperienza nel mondo dei tessuti non tessuti, ci siamo mossi velocemente per capire come sviluppare una filiera made in Italy per i DPI e, appena si è presentata l’opportunità di fare concretamente qualcosa, non abbiamo avuto esitazioni”.

È di 15 milioni di euro l’investimento di RadiciGroup per la linea di produzione di meltblown: il nuovo impianto, in corso di installazione, è estremamente sofisticato, tecnologicamente avanzato e di notevoli dimensioni: presenta un’elevata produttività e consente di realizzare prodotti con caratteristiche tecniche particolari, non solo in polipropilene, ma anche a base di altri polimeri come poliestere, poliammide e TPU. Il macchinario si trova all’interno di Tessiture Pietro Radici SpA, società del Gruppo con sede a Gandino, dove sono stati anche effettuati lavori di adeguamento degli spazi.

leggi anche
  • A zingonia
    Coppia intossicata dal camino difettoso: intervento in camera iperbarica
    Generico dicembre 2020
  • I dati
    Vaccino, in Lombardia somministrato il 44,1% delle dosi: Campania al 101,7%
    L'arrivo vaccino covid in Lombardia
  • A sky tg24
    Fontana lancia l’allarme: “Peggiorati tutti i parametri, ci avviciniamo alla zona rossa”
    Fontana
  • Volley femminile
    Zanetti Bergamo, non riesce l’operazione aggancio a Firenze
    zanetti Bisonte (immagine dalla pagina ufficiale Zanetti Bergamo)
  • Età evolutiva
    Cosa sono e a cosa servono le Funzioni Esecutive?
    Cosa sono e a cosa servono le Funzioni Esecutive?
  • Dalmine
    Produzione di acciaio con idrogeno verde: la sfida di Tenaris, Edison e Snam
    Tenaris Dalmine Acciaio con idrogeno verde
  • Zanica
    Grifal firma accordo per acquisire il ramo operativo della Tieng
    grifal
  • La sfida
    ColorForward 2022, da RadiciGroup e Avient ColorWorks i colori di tendenza per le materie plastiche
    radici Group
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it