Quantcast
Da Ancona a Brembate con un chilo e mezzo di droga in auto: 46enne in manette - BergamoNews
Carabinieri

Da Ancona a Brembate con un chilo e mezzo di droga in auto: 46enne in manette

I militari, durante il controllo del veicolo, si sono insospettiti dall’autovettura proveniente da fuori regione in un periodo di restrizioni

I Carabinieri della Compagnia Carabinieri di Treviglio hanno tratto in arresto a Brembate B.E., 46enne cittadino marocchino residente a Jesi in provincia di Ancona, trovato in possesso di un ingente quantitativo di hashish e cocaina.

I militari, durante il controllo del veicolo, insospettiti dall’autovettura proveniente da fuori regione in un periodo di restrizioni alla movimentazione dovute alle limitazioni volte a fronteggiare l’epidemia da Covid-19, hanno proceduto al controllo del conducente che ha presentato un documento di guida falso intestato ad altra persona.

Risaliti alla sua vera identità, riscontrando a suo carico diversi precedenti specifici per spaccio di sostanze stupefacenti, hanno perquisito il veicolo, trovando occultato nel vano motore quindici panetti del peso complessivo di oltre un chilo e mezzo di hashish e una confezione in
cellophane contenente circa 50 grammi di cocaina.

Dopo le formalità di rito l’uomo è stato condotto nel carcere di via Gleno a Bergamo.

Più informazioni
leggi anche
carabinieri notte
Il provvedimento
Furti e truffe della baby gang di Romano, 14enne e 15enne finiscono in comunità
adolescenti sequestro festa bergamo
Polizia locale
Bergamo, adolescenti in festa con hashish: scoperti grazie alla app 1Safe
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it