Quantcast
Atalanta: Diallo saluta e va a Manchester; ora gli addii di almeno due esterni - BergamoNews
Calciomercato

Atalanta: Diallo saluta e va a Manchester; ora gli addii di almeno due esterni

Con l'ingresso di Maehle i nerazzurri puntano a sfoltire la rosa a partire dagli esuberi sulle fasce. Intanto l'ivoriano vola in Inghilterra

Niente prestito fino a giugno: Amad Diallo lascia l’Atalanta e vola in Inghilterra, al Manchester United. I Red Devils avevano completato l’acquisto del giovane ivoriano già a ottobre (per la cifra monstre di 45 milioni di euro) ma erano stati costretti a ritardare l’arrivo del classe 2002 per questioni burocratiche.

Gasperini ha provato a ritardare la partenza di Diallo, chiedendo pubblicamente alla società di fare uno sforzo per chiedere agli inglesi un prestito fino a giugno. Ma non è servito.

Diallo, 18 anni compiuti lo scorso luglio, con la maglia delle giovanili dell’Atalanta ha contribuito in maniera decisiva alla conquista degli ultimi due scudetti della Primavera e dell’ultima Supercoppa italiana.

Con la prima squadra di Gasperini l’ivoriano ha giocato cinque spezzoni di gara per un totale di 59′, realizzando anche un gol contro l’Udinese, nel giorno del debutto in Serie A. In questa stagiopne ha esordito anche in Champions League, la Gewiss Stadium contro i danesi del Midtjylland.

Il mercato in uscita per l’Atalanta continuerà in questo mese di gennaio. Ora l’attenzione è rivolta alle fasce, dove ci sono ben tre esuberi con le valigie pronte: Johan Mojica, Cristiano Piccinni e Fabio Depaoli.

Depaoli potrebbe tornare alla Samp e Mojica al Girona. Per Piccini s’è fatto avanti lo Spezia. Forse solo uno dei tre potrebbe restare. Ma di concreto, per ora, non c’è ancora niente.

Con l’ingresso di Joakim Maehle e la scontata conferma di Matteo Ruggeri nel blocco prima squadra, Gasperini ha chiesto di cedere quelli che ormai sono considerati degli esuberi.

C’è poi da risolvere la questione Papu Gomez. La società bergamasca è stata chiara col giocatore: se vuole partire deve portare qualcuno disposto a pagare 15 milioni (trattabili) il suo cartellino. E in questo momento di club veramente interessati a questa opportunità non se ne vedono.

Nei giorni scorsi si è parlato di Juventus, nelle ultime ore di Fiorentina. Ma anche in questo caso nessuno si è mosso ufficialmente con qualche offerta. Per questo, non è da escludere anche la possibilità che il Papu resti a Bergamo, almeno fino a giugno.

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
leggi anche
Atalanta
Appunti & virgole
Atalanta, la firma dei bomber sulla striscia felice e vincente
Atalanta-Parma
Al gewiss stadium
Muriel, Zapata, Gosens: l’Atalanta grattugia 3-0 il Parma e sale in classifica
Gasperini
Da zingonia
Gasperini tra Benevento e mercato: “Atalanta, ora chiedo solo continuità”
controlli, carabinieri, polizia
Bergamo
Controlli misure anti-Covid: sanzioni per una pizzeria e un ristorante etnico
Poste Italiane
Il servizio
Poste Italiane, in provincia di Bergamo disponibili i dati per la richiesta Isee
Papu Gomez
Calciomercato
Prime vere offerte per il Papu Gomez, ma l’argentino rifiuta Fiorentina e Torino
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI