Punta pistola contro autista del bus, denunciato: "L'ho fatto per gioco" - BergamoNews
Bergamo

Punta pistola contro autista del bus, denunciato: “L’ho fatto per gioco”

Ha affiancato in auto il pullman fermo all'incrocio ed estratto l'arma, senza però fare i conti con le immagini della video-sorveglianza

Ha affiancato in auto un pullman dell’Atb ed ha estratto una pistola semiautomatica mostrandola al conducente del bus attraverso il finestrino. Successivamente, gesticolando, intimava all’autista di tacere, allontanandosi. La scena è stata però ripresa dalle telecamere di video-sorveglianza.

La Squadra Mobile della Questura di Bergamo ha denunciato in stato di libertà G. H., classe, 1984, responsabile di minaccia aggravate dall’uso dell’arma.

Il fatto risale a sabato pomeriggio, 2 gennaio. In viale Papa Giovanni XIII, l’autista dell’Atb, mentre era fermo al semaforo rosso del crocevia con via Angelo Maj, veniva affiancato da una Toyota Yaris di colore scuro. L’auto in questione si dirigeva verso il quartiere di Monterosso, dove da attività info-investigativa si accertava risiedere l’autore della minaccia a mano armata: proprietario di un’utilitaria con simili segni distintivi a quelli descritti dall’autista.

A seguito della perquisizione domiciliare nei confronti di G. H. è stata ritrovata la pistola, rivelatasi poi un modello giocattolo di colore nero, in metallo e plastica, priva del prescritto tappo rosso, tanto da renderla del tutto identica ad un’arma vera e propria.

L’uomo ammetteva agli investigatori della Questura di aver commesso il gesto a soli fini ludici e goliardici, in virtù della presenza dei propri figli e della sua compagna all’interno della vettura.

leggi anche
  • A gorlago
    Capriolo finisce nel fiume Cherio, salvato dalla Polizia provinciale
    capriolo
  • I sindacati
    Aggressioni e minacce sui bus: “Nell’Isola almeno 6 casi in un mese, serve sicurezza”
    bus autobus (foto Ant Rozetsky da Unsplash)
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it