A Treviglio e Romano 200 vaccini al giorno, il direttore: "Lo consiglio a tutti" - BergamoNews
Asst bg ovest

A Treviglio e Romano 200 vaccini al giorno, il direttore: “Lo consiglio a tutti” fotogallery video

Anticipati di un giorno dopo le dichiarazioni di Gallera. Assembergs: "Preferisco non fare polemica. Qui già il 60% di adesioni tra il personale"

Proseguono al ritmo di 200 dosi al giorno le vaccinazioni del personale dell’Azienda Socio Sanitaria Bergamo Ovest che amministra l’ospedale di Treviglio e quello di Romano.

Le somministrazioni del vaccino BioNtech-Pfizer sono iniziate domenica, con un giorno di anticipo in seguito alla polemica in Regione dopo le dichiarazioni del ministro al Welfare Giulio Gallera: “Sicuramente quello ha influito – spiega Peter Assembergs, Direttore Generale e Responsabile della Unità di Crisi Covid dell’ASST Bg Ovest – , ma non fatemi commentare l’accaduto e non fatemi parlare della gestione dell’emergenza o del fatto che a oggi il governo non ha le dosi per vaccinare tutti perchè non voglio fare polemiche politiche. Ne ho già abbastanza della direzione della mia struttura”.

“In ogni caso – prosegue – abbiamo deciso di iniziare e dopo un giro di telefonate fatte dai miei direttori, abbiamo arruolato i primi 60 volontari, tra medici, infermieri, farmacisti, biologi, psicologi, ostetriche, amministrativi, sia ospedalieri sia dell’area territoriale”.

Questa fase della campagna vedrà coinvolto tutto il personale, indipendentemente dal profilo professionale e comprenderà anche i dipendenti delle aziende che hanno appalti come per la mensa o le pulizie: “Il principio base è quello della volontarietà. In attesa di leggi, oggi si vaccina solo chi vuole. Finora abbiamo avuto 600 adesioni, circa il 60%. Un buon numero. Certo, chi non lo fa rischia di perdere il treno poi. Non c’è nessuna discriminazione tra classi di lavoratori, chi fa le pulizie ha lo stesso valore di un medico. Si va avanti tutti insieme. Come sempre”.

Assembergs

Il direttore Assembergs consiglia il vaccino a tutti: “Assolutamente, io stesso l’ho già fatto. Finora nessuno ha avuto effetti collaterali, se non un leggero indolenzimento della zona in cui è stata effettuata l’iniezione. Io avendo studiato economia sono abituato a ragionare in termini di costi e benefici: in questo caso credo che la soluzione più conveniente sia quella di vaccinarsi”.

A Treviglio le vaccinazioni si svolgono, anche il sabato e la domenica, in una porzione del Reparto di Oculistica, già sede dell’OBI2, il primo reparto Covid aperto a fine febbraio dello scorso anno. Il personale si prenota tramite una App interna e sceglie l’ora e il giorno in base alle proprie esigenze lavorative.

Si tratta della prima iniezione del vaccino BioNtech-Pfizer. Dopo 21 giorni viene effettuata la seconda e definitiva dose che permette di raggiungere l’immunizzazione al 95% nei soggetti vaccinati.

Vaccini Treviglio

Tra i primi a sottoporsi al vaccino il dottor Carlo Taietti, giovane medico originario di Fontanella: “Mi ritengo un privilegiato ad avere questa possibilità – le sue parole prima di entrare – . Lo ritengo un gesto di altruismo estremo anche nei confronti dei miei pazienti. Professionisti più autorevoli di me hanno già appurato l’efficacia di questo vaccino, quindi sono sicuro di aver fatto la scelta giusta”.

leggi anche
  • I dati
    Covid, in Lombardia 12.790 tamponi e 1.338 positivi: a Bergamo 22 casi
    dati 5 gennaio
  • Emergenza covid-19
    Locatelli sul vaccino Reithera: “Risultati più che promettenti”
    Franco Locatelli
  • La prima fase
    Vaccini anti-covid per 150 dei circa 5mila operatori che lavorano al Papa Giovanni
    Prima fase di vaccini covid 19 al Papa Giovanni
  • La mappa
    Covid, 105 comuni bergamaschi a zero: ma i contagi tornano a salire
    ospedale fiera covid coronavirus infermieri
  • Bergamo
    Vaccino anti-Covid, al Papa Giovanni si potrà fare anche di domenica
    Vaccino Papa Giovanni
  • Il deputato di bergamo
    Fontana, Forza Italia: “Attivare subito il Mes per consentire vaccinazioni h24”
    Gregorio Fontana
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it