Quantcast
Pessina continua a convincere, de Roon è ovunque, Zapata torna a graffiare - BergamoNews
Le pagelle

Pessina continua a convincere, de Roon è ovunque, Zapata torna a graffiare

GOLLINI 7: Si scalda subito in uscita a terra su Muldur a rimediare a Palomino. Si ripete al 7’ mettendo in corner una insidia di Kyriapoulos. Nei primi sette minuti mette in chiaro come intende difendere la porta.

DJIMSITI 7: Boga brutto cliente, lui lo limita fino a quando la gara conta ancora.

DEPAOLI (Dal 31′ st) S.V.

ROMERO 7: Giallo su Traorè che costa caro per la prossima con il Parma, quando a causa della diffida sarà a guardare. Annulla Caputo che esce sconsolato.

PALOMINO 6,5: Un paio di brividi in avvio su Berardi quando sembra non avere il tempo giusto. Piede da difensore quando avrebbe l’occasione per fare gol. Suo l’assist a Zapata nell’occasione del palo (34′), e alla fine Berardi non crea problemi.

HATEBOER 6: Prende un giallo (23′) evitabile quanto esagerato da Maresca. Le migliori occasioni sul sinistro che non è raffinato per diventare decisivo.

FREULER 7: Capitano di giornata, regista a tutto campo, geniale intuizione per Zapata che vale il terzo gol.

DE ROON 7: È ovunque. Lui a dare palla a Zapata per il vantaggio, lui sempre pronto a leggere bene la fase difensiva. Prestazione da gara di Champions, giallo a parte, che poteva evitare.

GOSENS 6,5: Non vuole passare per anonimo, fino a quando decide di farsi mezzo campo in beata solitudine per colpire con il destro. Semplicità e coraggio da vendere.

RUGGERI (Dal 31′ st) S.V.

PESSINA 7,5: Convincente e con grande intensità accompagnata da ripetuti inserimenti come chiede a gran voce il mister. Lui, dopo essersi divorato una occasione al 17′, lo accontenta e di destro – che non è il suo piede – alla fine del primo tempo, guarda caso su assist di Ilicic.

MALINOVSKYI (Dal 16′ st) 6: Maresca con Irrati al Var non vede un rigore su di lui. Poco altro perché non pare pronto quando subentra a partita già definita.

ILICIC 6,5: Si dedica per tutto il primo tempo a gestire i tempi, ancor più a fornire assist. Decisivo quello a Pessina per il raddoppio, meno ispirato quando tenta la conclusione personale.

MURIEL (Dal 16′ st) 6,5: Come sempre, appena entra colpisce e diventano cinque. Implacabile.

ZAPATA 7: Mai mancato l’impegno, torna la prestazione. Gol iniziale a parte, fatto sfruttando la componente fisica, colpisce anche un palo prima di non rinunciare alla doppietta.

MIRANCHUK (Dal 43′ st) S.V.: Passerella in attesa di vederlo per quello che vale veramente.

 

GASPERINI 7: Basta vederlo sul gol della bandiera del Sassuolo per verificare quello che chiede alla squadra e quello che vale in panchina. Dopo Bologna non ci sono state distrazioni, la formazione messa in campo fornisce una prestazione che ancora una volta ridimensiona il Sassuolo. Avanti così per recuperare una posizione migliore in classifica a patto che il caso Gomez finisca al più presto nel dimenticatoio.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
leggi anche
Atalanta-Sassuolo
5-1 al gewiss
Atalanta, pokerissimo al Sassuolo: il 2021 inizia nel migliore dei modi
Atalanta-Sassuolo
Appunti & virgole
Atalanta: Pessina l’equilibratore esalta la ritrovata macchina da gol
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI