BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Dakar 2021, Giulio Verzeletti guida l’Orobica Raid

Il 63enne di Telgate sarà accompagnato dal vicentino Giuseppe Fortuna e del trescorense Marino Mutti

La Dakar ha cambiato spesso location nel corso della sua gloriosa storia.

Dalla sabbia del Sahara alle dune dell’Arabia Saudita, il paesaggio desertico ha sempre caratterizzato uno dei rally più complessi al mondo.

Fra problemi tecnici e difficoltà causate dalle temperature elevate, la prestigiosa kermesse automobilistica sa riservare spesso sorprese capaci di cambiare le carte in tavola nel giro di pochi secondi.

Lo sa bene Giulio Verzeletti che, a partire da sabato 2 gennaio, sarà alla guida dell’Unimog U400 dell’Orobica Raid.

Nonostante le limitazioni imposte dal governo arabo per contrastare il Coronavirus, il 63enne di Telgate sarà al via di Jeddah in compagnia del vicentino Giuseppe Fortuna e del trescorense Marino Mutti.

“Per me la Dakar è inevitabilmente legata alla magnifica sensazione del 2017 quando siamo riusciti a portare una delle nostre Panda fino alla fin della gara. Dopo tutti i tentativi che avevamo fatto quella è stata una vera soddisfazione, ma anche una liberazione – sottolinea Verzeletti  -. Dopo di che abbiamo voltato pagina, dedicandoci agli Unimog che sono mezzi robusti e affidabili. Li conosciamo bene, ogni anno dobbiamo fare una bella manutenzione, ma non sono eccessivamente dispendiosi. Nel 2018 il percorso non si addiceva al nostro mezzo e ci siamo dovuti ritirare perché avevamo accumulato troppe penalità. Per questo poi nel 2019 siamo rimasti fermi e siamo tornati solo nel 2020, quando l’Arabia Saudita ha rappresentato una nuova occasione”.

Vero e proprio veterano della competizione, il pilota orobico sarà inserito nella categoria fino a dieci litri con l’obiettivo di migliorare ulteriormente il risultato ottenuto un anno fa sul tracciato medio-orientale.

“Per noi è ormai un appuntamento fisso: siamo un gruppo di amici molto affiatato che una volta all’anno si ritrova nel deserto a fare un po’ di caciara, mentre cerchiamo di portare i nostri camion fino sul palco finale – aggiunge Verzeletti -. Ho fatto 18 Dakar finora: 7 in moto, 3 in Panda e 8 in camion e nel 2020 siamo arrivati 2° nella nostra classe. Direi che ci sono ancora dei buoni motivi per tornare, no?”

Il team di Chiuduno schiererà inoltre nella categoria superiore un Man AG 4X4 messo a punto da Paolo Calabria, Loris Calubini e Mauro Grezzini sulla base del mezzo presentato nel 2020.ù

“Corro la Dakar perché è sempre stato un sogno e riuscire a farlo con un mezzo che ho contribuito a costruire è ancora più emozionante. Già da piccolo mi costruivo da solo i go-kart. Conoscendo il mezzo, però, ci portiamo dietro 20 quintali di ricambi e attrezzature, perché non si sa mai. L’anno scorso abbiamo avuto qualche problemino: ci si staccavano i pannelli del cassone… ma alla Dakar non è che puoi tirarli via e lasciarli nel deserto, il camion deve arrivare come è partito, quindi tutte le sere ci mettevamo lì col saldatore a rattoppare tutto – racconta il driver di Palazzolo sull’Oglio -. Abbiamo dormito pochissimo, ma ci siamo divertiti lo stesso. Abbiamo anche cappottato due volte, quindi quando siamo tornati a casa ci siamo chiesti il perché e ci siamo inventati delle modifiche che spero quest’anno diano i loro frutti. Ho già finito cinque Dakar, questa è la mia sesta e punto ad arrivare in fondo anche questa volta, perché per noi già arrivare nei primi 20 è come averla vinta”.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.