Quantcast
Prime dosi di Vaccino Covid, Fontana: "Ora abbiamo le armi per vincere la battaglia" - BergamoNews
V-day

Prime dosi di Vaccino Covid, Fontana: “Ora abbiamo le armi per vincere la battaglia”

Al termine della breve cerimonia le auto di Areu sono partite per i 13 punti della Lombardia dove verranno effettuati i vaccini Covid nelle singole province, negli ospedali dei capoluoghi di provincia e nei presidi di Alzano e Codogno, luoghi simbolo della pandemia.

Le prime dosi di vaccino anti-Covid sono arrivate nella mattinata di domenica 27 dicembre all’ospedale Niguarda di Milano dove la Regione Lombardia ha deciso di far partire la sua campagna vaccinale, con un momento istituzionale svolto alla presenza del presidente Attilio Fontana e dell’assessore al Welfare Giulio Gallera.

“Oggi è un giorno emozionante e di speranza – ha spiegato Marco Bosio direttore generale Niguarda – Abbiamo passato un anno di sofferenza, tante persone hanno subito questo virus e in molti ci hanno lasciato. Migliaia di persone sono state accudite e guarite dietro queste mura: è momento di orgoglio anche per gli operatori sanitari che hanno lavorato con dedizione e passione. È luce e speranza. Inizia un percorso fondamentale, per la cittadinanza ma anche per gli operatori”.

“Tra poco partiranno le prime vaccinazioni, primo passo importante – ha aggiunto Massimo Gaudina rappresentante Commissione Europea per il Nord Italia – Importante farlo in Lombardia, prima regione a essere colpita e la più colpita di tutti: vogliamo trasmettere vicinanza europea. Speriamo che da oggi si possa iniziare a voltare pagina. Oggi inizia la somministrazione dei vaccini, ma le istituzioni europee ci lavoravano da febbraio, investendo su diagnostica e poi vaccini. Pfizer/BioNtech è il primo a essere somministrato, ma cinque case farmaceutiche ci stanno lavorando in attesa dell’autorizzazione. Se tutto andrà bene avremo quasi due miliardi di dosi disponibili per tutti i Paesi europei, più che necessarie. Quello di oggi è il primo passo, l’Europa continuerà a lavorare su accordi con case farmaceutiche ma anche sulla ricerca scientifica che non è mai abbastanza”. 

“Dal primo giorno ho sempre sostenuto che il vero cambio di passo ci sarebbe stato nel momento in cui avessimo avuto a disposizione il vaccino – ha sottolineato il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana – . Oggi è questo inizio: giornata fondamentale, dalla quale parte un percorso ancora abbastanza lungo ma verso la normalità, la riacquisizione delle nostre libertà che in questo periodo abbiamo dovuto comprimere. Una giornata nella quale il nostro pensiero deve andare innanzitutto a quelle persone che hanno perso la vita direttamente o hanno avuto parenti e amici colpiti duramente. Un pensiero anche a tutti coloro che in questi lunghi, faticosi e difficili mesi hanno contribuito a combattere questa terribile epidemia: i membri del mondo sanitario, i volontari, l’esercito. Questa è una giornata importante anche per l’UE: si dimostra che se si lavora nel modo corretto è qualcosa non di importante, di più ancora, fondamentale per il futuro del nostro Paese e dell’Europa stessa. Guardiamo al futuro con più serenità, anche se con la solita cautela. Giorno fondamentale e di passaggio, ma è un giorno che dobbiamo sempre considerare essere nel mezzo di un’epidemia ancora in corso: manteniamo sempre le solite, rigorose regole. Continuiamo a comportarci come sempre, sapendo però che abbiamo le armi per vincere la battaglia”. 

Al termine della breve cerimonia le auto di Areu sono partite per i 13 punti della Lombardia dove verranno effettuati i vaccini Covid nelle singole province, negli ospedali dei capoluoghi di provincia e nei presidi di Alzano e Codogno, luoghi simbolo della pandemia.

leggi anche
giorgio gori
Il sindaco di bergamo
Gori e il v-day: “Un giorno di festa. Nessuno si salva solo”
I primi vaccini al Papa Giovanni
La svolta
La giornata del vaccino ad Alzano e Bergamo: “Come l’ultimo chilometro di una gara faticosa”
Generico dicembre 2020
La campagna
“A Capodanno indossate la mascherina”: Vieri al fianco di Regione Lombardia
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it