Misiani, Martina e Carnevali sulla legge di bilancio: "A Bergamo 120 milioni di euro" - BergamoNews
Sostegni e investimenti

Misiani, Martina e Carnevali sulla legge di bilancio: “A Bergamo 120 milioni di euro”

I parlamentari del Pd: "Governo e maggioranza hanno pensato anche al territorio bergamasco". Confermati gli oltre 40 milioni di euro per Orio

Dagli incentivi auto alla proroga del Superbonus a tutto il 2022; dal bonus mobili che sale a 16mila euro al bonus bagno per sostituire docce e rubinetti; dalle assunzioni di 3mila medici e 12mila infermieri per attuare la campagna vaccinale anti-Covid allo stop dei contributi per gli autonomi; dal credito d’imposta per gli chef al voucher per gli occhiali da vista. Dopo il passaggio della fiducia (314 voti favorevoli e 230 contrari) si profila per il disegno di legge di bilancio il via libera finale alla Camera previsto per la serata di domenica prossima, 27 dicembre. I tempi stretti per la conversione in legge del ddl (entro il 31 dicembre va approvata la nuova legge di bilancio, per non far scattare l’esercizio provvisorio) rendono pressoché “formale” il successivo passaggio in Senato, che non potrà far altro che approvare il testo licenziato dalla Camera.

A Bergamo sono destinati 120 milioni di euro. È quanto confermano i parlamentari bergamaschi del Pd Antonio Misiani (viceministro all’Economia e alle Finanze), Maurizio Martina ed Elena Carnevali.

“Siamo stati costretti a comprimere i tempi della discussione parlamentare, ma nonostante questo è stato fatto un lavoro senza precedenti – spiega Misiani -: 300 emendamenti per 4,6 miliardi di euro, una cifra 5-6 volte superiore agli emendamenti approvati di norma per le manovre di bilancio. Se sommiamo tutte le misure, 120 milioni di euro andranno a Bergamo e alla sua provincia. Una parte significativa arrivano da proposte fatte dal Pd, che ha svolto un lavoro fondamentale per la Bergamasca”.

Antonio Misiani
Il viceministro Antonio Misiani

La parte più grossa della cifra destinata a Bergamo e ai bergamaschi riguarda il sostanzioso sostegno di oltre 40 milioni di euro previsto per l’aeroporto Il Caravaggio di Orio al Serio: “La cifra non è ancora definitiva, ma potrà toccare anche i 46 milioni” sottolinea Misiani.

“Sono numeri importanti che danno conto del lavoro fatto in queste settimane dal governo, dalla maggioranza e dal Pd – è invece il commento di Martina -. Ci tengo a sottolineare che il sostegno in arrivo per Orio al Serio ha l’obiettivo di spingere su quella che è la struttura che genera beneficio a tutta la rete economica della nostra città: non si è pensato solo all’aeroporto. Sappiamo che le cose da fare son sempre più di quelle che abbiamo fatto, nessuno crede che un provvedimento basti per risolvere tutti i problemi. Penso però che la squadra del Pd stia lavorando al massimo per l’Italia e per il nostro territorio”.

G7 agricoltura
Maurizio Martina

“Abbiamo pensato a tanti settori, a tante categorie – conclude Carnevali -. Penso al bonus legato alle ristrutturazioni, alle disabilità, alle assunzioni, al vaccino e alla sua distribuzione, all’imprenditorialità femminile. Abbiamo scelto di sostenere anche il mondo dell’impresa e del lavoro”.

Elena Carnevali
Elena Carnevali
leggi anche
  • Dal governo
    Aeroporto di Orio, il Pd: “In arrivo oltre 40 milioni grazie alla legge di bilancio”
    aeroporto bergamo orio
  • Ultime variazioni
    Bilancio 2020, Palazzo Frizzoni: spesa sotto controllo e avanti con gli investimenti
    Palazzo Frizzoni
  • Segretario cgil bergamo
    Legge di bilancio, Peracchi: “Necessaria la proroga del blocco dei licenziamenti”
    Giovanni Peracchi
  • La decisione
    Saldi invernali da giovedì 7 gennaio in Lombardia, dureranno 60 giorni
    saldi invernali
  • L'annuncio
    Maurizio Martina lascia gli incarichi politici per un prestigioso ruolo alla Fao
    maurizio martina (dal profilo facebook)
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it