Nuovo Cda per la Fondazione della Comunità Bergamasca - BergamoNews
Quattro riconfermati

Nuovo Cda per la Fondazione della Comunità Bergamasca

Il primo Consiglio è in calendario per metà gennaio per la nomina del presidente e dei vicepresidenti.

La Fondazione della Comunità Bergamasca ha, da lunedì 21 dicembre, un nuovo Consiglio d’Amministrazione.

In tutto sono 19 i componenti, nominati dal Comitato presieduto dal prefetto di Bergamo, Enrico Ricci, e composto dal presidente della Provincia, Gianfranco Gafforelli, dal sindaco di Bergamo, Giorgio Gori, dal presidente della Camera di Commercio, Carlo Mazzoleni, dal vicario generale della Diocesi di Bergamo, don Davide Pelucchi, e da Andrea Trisoglio, in rappresentanza della Fondazione Cariplo.

Il nuovo Cda, che resterà in carica per i prossimi cinque anni. I componenti partecipano a titolo gratuito. Il primo Consiglio è in calendario per metà gennaio per la nomina del presidente e dei vicepresidenti.

Il Consiglio uscente, il cui mandato è scaduto lo scorso febbraio, è rimasto in carica per tutto il 2020, grazie a una proroga resasi necessaria per via dell’emergenza Covid.

Quattro i membri riconfermati: Armando Santus, Matteo Zanetti, Dario Zoppetti e Gianpietro Benigni, membro dal giugno del 2019 della Commissione centrale di beneficenza per il territorio di Bergamo di Fondazione Cariplo.

Gli altri componenti del Cda sono Alberto Barcella, Simona Bonaldi, Oscar Bianchi, Renato Bresciani, don Mario Carminati, Anna Falanga, Giorgio Frigeri, Giulio Fustinoni, Giuseppe Guerini, Giovanna Mangili, Maria Carla Marchesi, Maurizio Meloni, Osvaldo Ranica, Gabriele Rinaldi e don Roberto Trussardi.

Enrico Fusi, vicepresidente uscente a febbraio passerà le consegne al nuovo presidente, che prenderà il posto lasciato vacante nell’agosto dell’anno scorso dalla scomparsa di Carlo Vimercati.

In vent’anni la Fondazione ha stanziato 37 milioni di euro attraverso bandi grazie ai quali sono stati realizzati progetti per il territorio

Il Comitato di nomina ha scelto così la strada di un significativo rinnovamento della squadra, tenendo conto tra l’altro di alcune opzioni presentate dal vicepresidente Fusi, circa la disponibilità di alcuni componenti uscenti a impegnarsi in un nuovo mandato.

Le candidature presentate e nominate dal Comitato, in rappresentanza degli ambiti di intervento delle attività della Fondazione, rispondono ai requisiti di rappresentatività, competenza, esperienza, e territorialità richiesti per ricoprire l’incarico.

Fondata nel 2000 su impulso della Fondazione Cariplo, in 20 anni di storia la Fondazione della Comunità Bergamasca è diventata uno strumento capace di ottimizzare l’utilità sociale delle donazioni, di raccogliere e moltiplicare le risorse locali per sostenere progetti senza scopo di lucro, con l’obiettivo di promuovere il miglioramento della qualità della vita nella provincia di Bergamo, favorendo lo sviluppo di una visione comune di problemi e prospettive e incoraggiando la compartecipazione e corresponsabilità di tutti i membri della comunità.

leggi anche
  • L'iniziativa
    Fondazione Comunità Bergamasca, raccolta fondi per aiutare la Caritas durante l’emergenza
    #sosteniamobergamo
  • Bergamo
    Addio a Vimercati, la Fondazione Comunità Bergamasca: “Difficile immaginarsi senza di lui”
    Carlo Vimercati
  • La comunicazione
    Pubblicati tutti gli esiti dei bandi della Fondazione Comunità Bergamasca
    Fondazione Comunità Bergamasca
  • Bergamo
    Ats Bergamo incontra la Fondazione della Comunità Bergamasca
    Ats Bergamo incontra la Fondazione della Comunità Bergamasca
  • L'appuntamento
    Da Tiepolo a Manzù: l’arte della meraviglia in città con la Fondazione Comunità Bergamasca
    Mostra
  • I dati
    Covid, 48 nuovi contagi in Bergamasca: 92 decessi in Lombardia, 628 in Italia
    Generico dicembre 2020
  • La 4ª edizione
    Slitta al 2022 IVS, la fiera internazionale delle valvole industriali
    IVS 2021: by the industry, for the industry
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it