Quantcast
Legambiente per Natale regala asfalto ai sindaci, alla Provincia e all'assessore Terzi - BergamoNews
La provocazione

Legambiente per Natale regala asfalto ai sindaci, alla Provincia e all’assessore Terzi

Le domande scomode dell'associazione sul progetto dell'Austostrada Bergamo-Treviglio: "Il progetto ha vocazione fallimentare"

È stato regalato asfalto a tutti i sindaci del percorso dell’autostrada Bergamo Treviglio, al Presidente della Provincia e all’assessore alle Infrastrutture di Regione Lombardia, Claudia Maria Terzi.

“Per molti di loro la passione sfrenata per l’asfalto guida ciecamente le scelte politiche, tanto da non chiedersi come un progetto invariato possa passare da 300 a 500 milioni di euro e come Regione, che era restia a dare 30 milioni, ne metta sul banco 130 ancor prima di un bando di gara europeo – attacca Legambiente -. Tutto questo amore per l’asfalto non può che trasformarsi in un’opera d’arte. A ciascuno è stato regalato un pezzo di asfalto, il primo pezzo di asfalto per la futura opera autostradale. Serviranno altri 14 miliardi e 400 milioni di pezzettini di asfalto per realizzare un’opera che è voluta da solo una piccola porzione di portatori di interessi economici, e che invece nella popolazione ha un sentiment totalmente negativo”.

La domanda che l’associazione pone ai sindaci, all’assessore regionale e al presidente della provincia è: “Quali sono stati gli avvenimenti che hanno portato l’opera a un costo aumentato del 66% in 8 anni, senza che vi siano state modifiche al tracciato?”.

E ancora: “Che il progetto abbia vocazione fallimentare – sostengono gli ambientalisti – lo dimostra anche la recente querelle in seno al consiglio di amministrazione di Autostrade Bergamasche. Una divisione su tutto, dalla gestione alla governance, ma soprattutto sul progetto: se il progettista stesso propone due visioni diverse del progetto, significa che tutta questa bontà il progetto del 2012 non ce l’ha”.

Sempre secondo Legambiente “il progetto non ha vocazione di risolvere il traffico locale, come ampiamente dimostrato dall’allegato B1 del progetto, ma è solo un affare per gli investitori”.

Regalo Asfalto Legambiente
Il pacco recapitato alla sede della Provincia
Regalo Asfalto Legambiente
I pacchi recapitati a Dalmine e Stezzano
Regalo Asfalto Legambiente

Infine un appello: “Ci auguriamo che nel prossimo CDA al posto di figure messe per rendere conto ai vari politici di turno, come è già successo, si mettano persone con competenze in materia: in questo modo il progetto potrà definitivamente morire e si potrà ritornare a parlare delle vie alternative già tracciate al tavolo OCSE”.

Cambiamola! Il diritto a una mobilità sostenibile e i suoi 22.000 firmatari
Legambiente Provincia di Bergamo
Comitato No Autostrada Treviglio-Bergamo
Comitato Tutela Ambiente di Fara Gera D’Adda
Comitato Ambiente è Vita di Pontirolo Nuovo
Associazione 5R Zero Sprechi
Comitato di Quartiere Geromina
ANPI Fara Gera D’Adda

leggi anche
Autostrada Bergamo-Treviglio
Il progetto
“Per l’autostrada Bergamo-Treviglio ci vuole una governance orobica”
Tram Photo by Bastien Nvs on Unsplash
La proposta
Autostrada Treviglio-Bergamo? Meglio un’alternativa: il tram
Felice Sonzogni Bg Treviglio
L’intervento
Sonzogni: “Bergamo-Treviglio, per favore non chiamatela ex IPB”
autostrada Foto di Heorhii Heorhiichuk da Pexels
L'osservatorio
Confindustria: “La Bergamo–Treviglio s’ha da fare, è ancora la priorità del territorio
snowboard (Foto Victor Rodvang da Unsplash)
Il 23 e 24 gennaio
Lega contro Legambiente: “Polemica strumentale sulla gara di snowboard in Città alta”
snowboard
A gennaio
Coppa del Mondo di Snowboard Cross in Città Alta, Legambiente: “Una follia”
IVS 2021: by the industry, for the industry
La 4ª edizione
Slitta al 2022 IVS, la fiera internazionale delle valvole industriali
Andrea Donegà
Cresciuto alla cisl di bergamo
Il sindacalista Donegà “investito dall’auto dell’a.d. della Voss Fluid”
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it