Covid: A Bergamo altri 80 positivi, in Lombardia 1.795 casi e 49 decessi - BergamoNews
I dati di domenica 20 dicembre

Covid: A Bergamo altri 80 positivi, in Lombardia 1.795 casi e 49 decessi

Oltre 22.400 i tamponi effettuati. Continuano a diminuire i ricoverati in terapia intensiva (-9) e nei reparti (-154). I guariti/dimessi sono 618

Sono 80 i nuovi casi di positività al Covid-19 in provincia di Bergamo, 1.795 in tutta la Lombardia a fronte di 22.421 tamponi effettuati. Continuano invece a diminuire i ricoverati in terapia intensiva (-9) e nei reparti (-154). I guariti/dimessi sono 618 e i decessi 49, secondo il bollettino diffuso ds Regione Lombardia nel pomeriggio di domenica 20 dicembre.

I dati della giornata:

– i tamponi effettuati: 22.421 totale complessivo: 4.629.812

– i nuovi casi positivi: 1.795 (di cui 165 ‘debolmente positivi’)

– i guariti/dimessi totale complessivo: 366.058 (+618), di cui 4.562 dimessi e 361.496 guariti

– in terapia intensiva: 583 (-9)

– i ricoverati non in terapia intensiva: 4.341 (-154)

– i decessi, totale complessivo: 24.379 (+49)

I nuovi casi per provincia:

Milano: 570 di cui 217 a Milano città;

Bergamo: 80;

Brescia: 242;

Como: 66;

Cremona: 47;

Lecco: 64;

Lodi: 86;

Mantova: 87;

Monza e Brianza: 207;

Pavia: 186;

Sondrio: 56;

Varese: 39.

Più informazioni
leggi anche
  • L'annuncio
    Italia, sospesi i voli con la Gran Bretagna: fermi anche quelli da e per Orio al Serio
    Primo volo a Orio al Serio dopo il lockdown
  • Post covid
    Dal Comune di Bergamo, aiuti alle famiglie per pagare l’affitto
    casa pexels
  • Bergamo
    I controlli in centro città: qualche assembramento e una rissa tra giovani
    La protesta della Polizia Locale
  • Sabato
    Bergamo, con il coprifuoco raffica di interventi per intossicazione etilica nel pomeriggio
    Alcolici a minorenni
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it