• Abbonati
La decisione

Coppa del Mondo di snowboard, slitta alla prossima stagione la gara di Bergamo Alta

L’appuntamento, inizialmente pensato per il 22, 23 e 24 gennaio 2021, si sposta in Valmalenco a causa di incognite Covid e mancanza di sponsorizzazioni.

Non ci sarà la gara di Bergamo nel calendario della Coppa del Mondo di snowboard 2020/21: slitta la tappa di Bergamo, infatti, con la promessa di riprovarci il prossimo anno, l’appuntamento inizialmente pensato per il 22, 23 e 24 gennaio 2021 nel cuore di Bergamo Alta, una gara di grande fascino e soprattutto una prima volta per il capoluogo orobico per quel che riguarda una competizione di questo tipo.

La competizione si sposta quest’anno in Valmalenco, per ragioni organizzative, con lo stesso calendario.

Una gara che avrebbe avuto un grandissimo valore simbolico, non solo per il rilancio dell’immagine della città di Bergamo, nota in tutto il mondo per la violenza della prima ondata del virus covid19, ma anche in vista delle Olimpiadi invernali 2026, con il territorio bergamasco impegnato nel tentativo di attrarre attività e competizioni dell’edizione che sarà organizzata tra Milano e Cortina.

La gara prevista a Bergamo è stata rinviata alla prossima stagione per problemi, mai celati, di diversa natura.

In primo luogo le incognite legate alla situazione della pandemia di covid19, con gli esperti che prevedono una possibile terza ondata del contagio proprio nelle settimane della competizione bergamasca.

In secondo luogo una serie di difficoltà nel reperimento delle sponsorizzazioni, in un periodo così delicato e difficile per l’economia mondiale. Infine, la volontà degli organizzatori di disputare una gara di snowboard così affascinante con il pubblico in presenza, cosa al momento non possibile per via del perdurare delle limitazioni per il contrasto del coronavirus nel nostro Paese.

“Sono molto dispiaciuta, – commenta Michela Moioli, la campionessa di snowboard nata ad Alzano Lombardo – mi ero molto allenata proprio sui primi 20’ di pista, la parte più tecnica della competizione: su un tracciato breve come quello previsto a Bergamo avrei potuto dire la mia per la vittoria della gara. Peccato. Speriamo che si possa riprovare l’anno prossimo, magari con il pubblico: sarebbe certamente più bello ed emozionante. Considerando, poi, che il prossimo sarà anche anno olimpico, credo che ci sia un motivo in più per cercare di organizzare la tappa nella mia città”.

“Un vero peccato la decisione del Comune di Bergamo di annullare la coppa del mondo di snowboard cross, patrocinata dallo stesso Comune e che si sarebbe tenuta in città alta – sottolinea Alberto Ribolla, deputato della Lega e Consigliere Comunale di Bergamo – . L’evento sarebbe stato di enorme importanza per la Città di Bergamo, per la sua valorizzazione turistica ed ambientale a livello mondiale, una perduta occasione per riscattarci. Evidentemente, al di là delle scuse addotte dall’amministrazione comunale, è chiaro che una parte della maggioranza, quella più estremista, ha dato ascolto alla petizione di Legambiente, che danneggia la città e la visibilità del nostro territorio. Il Sindaco Gori avrebbe dovuto, al contrario, confermare questo evento sportivo tanto atteso, voluto peraltro dalla campionessa Michela Moioli, che ci avrebbe avvicinato alle Olimpiadi 2026 e che avrebbe confermato la centralità di Bergamo nel panorama sportivo”.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Abbonati!
Più informazioni
leggi anche
snowboard (Foto Victor Rodvang da Unsplash)
Il consigliere regionale
Malanchini: “Il Comune di Bergamo confermi la volontà di sostenere la gara di snowboard”
Michela Moioli
A chiesa in valmalenco
Coppa del Mondo di Snowboard: è subito Michela Moioli show, vittoria all’esordio
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI