Vaccino Covid: per la Lombardia 305mila dosi - BergamoNews
Pandemia

Vaccino Covid: per la Lombardia 305mila dosi

La regione di gran lunga più colpita avrà 304.955 'shot', secondo l'ufficio del commissario straordinario all'emergenza Domenico Arcuri

La Lombardia riceverà la maggior quantità di dosi del vaccino contro il Covid-19 della Pfizer nella prima consegna all’Italia (quasi 1,9 milioni di dosi), della quale non si conosce ancora il giorno.

La regione di gran lunga più colpita dalla pandemia avrà 304.955 ‘shot’, secondo l’ufficio del commissario straordinario all’emergenza Domenico Arcuri.

In Bergamasca, Ats ha fatto sapere che i primi 27mila saranno riservati agli operatori sanitari, agli ospiti della Rsa e al personale delle strutture socio sanitarie.

 

 

leggi anche
  • La mappa
    Scendono ancora i nuovi positivi nella Bergamasca: i numeri Comune per Comune
  • Il punto in bergamasca
    Vaccini Covid, primi 27mila per operatori sanitari e Rsa: in 89 paesi nessun caso da una settimana
  • La novità
    Covid, Gio’ Style di Urgnano ha creato il portavaccino a basse temperature
  • L'appello
    Il Covid in carcere, Segre: “Impossibile arginare il contagio. Vaccinate i detenuti”
  • Conferenza di fine anno
    Gli auguri di Fontana: il 27 dicembre 1.620 dosi di vaccini anti Covid
  • L'attesa autorizzazione
    L’Ema approva il vaccino Pfizer/BioNTech: via libera dunque nell’UE
  • "v-day"
    Vaccino per 50 bergamaschi il 27 dicembre: sono medici e infermieri
  • 27 dicembre
    Domenica il “V-day”: ecco chi saranno i primi bergamaschi vaccinati
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it