Tamponi rapidi in farmacia: "Bergamo e Lombardia pronte a partire" - BergamoNews
L'annuncio

Tamponi rapidi in farmacia: “Bergamo e Lombardia pronte a partire”

In gazebo o camper all'esterno, nel caso in cui non abbiano spazio adeguato

Le farmacie bergamasche e di tutta la Lombardia potranno presto effettuare i tamponi rapidi per la diagnosi del Covid-19. Lo annuncia la presidente di Federfarma Lombardia Annarosa Racca, spiegando che le farmacie sono state identificate da Regione Lombardia come “risorsa aggiuntiva per ampliare l’offerta di tamponi rapidi ed estendere così la rete dei diversi snodi del Sistema Sanitario Regionale”.

L’idea, precisa Racca, “è quella di organizzare dei gazebo o dei camper fuori dalle farmacie, nel caso non abbiamo lo spazio adeguato al loro interno. Ci sarà personale sanitario ad eseguire i tamponi, probabilmente degli infermieri, e i risultati, sia nel caso di positività che negatività, verranno inviati sulla piattaforma regionale. Chi risulterà positivo, dovrà fare il tampone molecolare”.

I nodi da sciogliere al momento sono due, aggiunge Giovanni Petrosillo, presidente di Federfarma Bergamo: il primo inerente la formazione dei farmacisti che eseguiranno il tampone, il secondo riguardante il tracciamento dei pazienti.

Il prossimo passo, infatti, sarà quello di creare il collegamento tra le farmacie e la piattaforma regionale per inserire i dati e avere l’autorizzazione dell’Ats. Venerdì è prevista riunione in cui saranno definiti questi punti.

leggi anche
  • Natale e capodanno
    Spostamenti tra piccoli Comuni: ok del Senato, la parola ora al Governo
  • Il provvedimento
    Nuovi requisiti di idoneità per incarichi ed esponenti delle banche
  • La lettera
    Benemerenze, i farmacisti a Gori: “Noi dimenticati, un ripensamento le farebbe onore”
  • Le indicazioni
    Rientri dalla Gran Bretagna: cosa devono fare i bergamaschi
  • Ats
    Tamponi rapidi: organizzazione e avvio del progetto in provincia di Bergamo
  • Bergamo e provincia
    Aprono i centri per tamponi rapidi dei medici di famiglia
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it