Quantcast
“L’ospedale in Fiera non è in discussione, ma Promoberg va risarcita” - BergamoNews
L’assemblea

“L’ospedale in Fiera non è in discussione, ma Promoberg va risarcita”

La società è ferma da febbraio e la situazione economica è pesante: i soci tornano a riunirsi venerdì

Tre ore di discussione “ampia, ricca e articolata”, nessuna decisione presa e un aggiornamento a venerdì 18 dicembre.

Ecco com’è andata l’assemblea dei soci Promoberg, l’ente fieristico di Bergamo, che si è tenuta mercoledì 16 dicembre. All’ordine del giorno, la decisione se dare o meno il via libera al consiglio di amministrazione della società presieduta da Fabio Sannino ad impugnare l’atto di requisizione dei padiglioni di via Lunga, quell’ordinanza della Prefettura che, ad ottobre, ha confermato la presenza dell’ospedale da campo per far fronte alla seconda ondata di covid19.

“Vorrei evidenziare – dichiara Fabio Sannino – in modo chiaro e netto che alla discussione dell’assemblea non era la permanenza o meno dell’ospedale in Fiera, ma se impugnare o meno un provvedimento che, per come è stato costruito, prevede un indennizzo alla società immobiliare Bergamo Fiera Nuova e nulla a Promoberg, l’ente gestore degli eventi fieristici. Questo è il nodo e il punto”.

“Procedere per verificare la legittimità del provvedimento – continua Sannino – non significa che quest’ultimo sia stato preso violando la legge ma in un modo che potrebbe essere oggetto di una verifica giudiziale, sì.”.

I malati di covid19 continuano ad essere curati nell’ospedale da campo in Fiera, costola del Papa Giovanni XXIII, mentre Promoberg è ferma da febbraio, con i dipendenti in cassa integrazione. I soci si chiedono quale sarà il futuro dell’ente e dell’attività fieristica di Bergamo.

“L’ospedale in Fiera non è in discussione: non lo è oggi e non lo è mai stato. Promoberg ha contribuito fattivamente alla sua realizzazione in piena emergenza insieme agli alpini, agli artigiani e alla protezione civile. I diritti amministrativi e gli interessi economici sono importanti, il rispetto della vita è sacro e inviolabile. La questione è delicata e complessa, molte le domande sul futuro dell’attività fieristica, altrettante le incognite: la durata della requisizione dei padiglioni di via Lunga è solo una di queste”.

Cosa auspica dunque il presidente Sannino come esito dell’assemblea riconvocata per questo venerdì?

“Confido in un mandato dei soci a verificare in tutte le sedi opportune quali possano essere i migliori strumenti per operare con almeno un minimo di certezza e a garanzia del futuro. L’obiettivo è avviare un’interlocuzione viva e reattiva con tutti i soggetti competenti e coinvolti, istituzionali e politici, su come prospettare, un domani, la ripresa: ciò è necessario per il futuro del sistema fieristico bergamasco”.

La parola torna di nuovo all’assemblea.

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
leggi anche
sannino promoberg
In fiera
Il debutto di Sannino alla Promoberg: “Le imprese le fanno le persone”
Albero Natale Fiera
Lotta al covid
Si accende l’albero di Natale dell’ospedale in Fiera: una “luce di speranza”
striscione infermiere stezzano ok
A stezzano
Uno striscione per Rudy, infermiere all’ospedale in Fiera
ospedale in fiera
La decisione
Si amplia l’ospedale in Fiera: da lunedì anche 30 posti per pazienti Covid ordinari
Albero Natale Fiera
Il caso
Promoberg e Bergamo Fiera Nuova: verso un destino comune?
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI