Quantcast
Nel progetto europeo "imPURE" c'è lo sviluppo della maschera protettiva BergaMask - BergamoNews
Della stil gomma

Nel progetto europeo “imPURE” c’è lo sviluppo della maschera protettiva BergaMask

Un piano di ricerca finanziato dalla Comunità europea che punta ad avere a disposizione dispostivi anti-Covid in sole 48 ore: partecipa anche la Stil Gomma di Castelli Calepio

Tra i vincitori del progetto europeo “imPURE” c’è anche la Stil Gomma di Castelli Calepio per lo sviluppo della mascherina protettiva BergaMask.

Il progetto di ricerca “imPURE – Injection Moulding Repurposing for Medical Supplies enabled by Additive Manufacturing” ha ricevuto un contributo di circa 5,8 milioni dalla Commissione Europea, ed è uno dei 23 progetti selezionati e finanziati nell’ambito del programma UE Horizon 2020 per fronteggiare le problematiche emerse con il Covid proprio nell’approvvigionamento di dispositivi medici.

Il Covid-19 ha messo in evidenza le carenze nella catena di fornitura medica globale, sia a livello di dispositivi di protezione individuale che di strumenti per la cura dei pazienti.

Obiettivo è ridurre i tempi di produzione dei componenti medicali passando dalle tre settimane attuali a sole 48 ore, con un abbattimento del 90%, trasformando le linee produttive basate sullo stampaggio a iniezione. Sfruttando la tecnologia dell’Additive Manufacturing, il progetto si propone di sviluppare un nuovo concetto di produzione estremamente flessibile grazie all’utilizzo delle più rivoluzionarie soluzioni digitali quali sensoristica di nuova generazione, intelligenza artificiale, metodologie di virtualizzazione, logiche digital twin e di reverse engineering.

Il progetto imPURE coinvolge complessivamente 19 partner di 8 diversi Paesi europei, coordinati dall’Università Tecnica di Atene. Sei le aziende italiane che partecipano al progetto:  il Consorzio Biomedicale Di Mirandola, impegnata nell’organizzazione di eventi tematici, la società Iungo, che implementerà l’infrastruttura informatica per la supply chain, la Warrant Hub di Correggio, la Sidam di Mirandola e la Stil Gomma di Castelli Calepio che svilupperanno rispettivamente respiratori e mascherine, e la Producta di Macerata.

L’azienda bergamasca che produce articoli tecnici in gomma dal 1977, in prima linea contro il Covid -19, è conosciuta proprio per aver progettato e realizzato BergaMask: maschera permanente in silicone medicale con carica di ioni d’argento, antibatterica, ergonomica, regolabile, economica, riutilizzabile infinite volte e sterilizzabile in forno a microonde.

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
leggi anche
bergamask coronavirus mascherine
Prodotta da 5 aziende
A metà maggio in farmacia la Bergamask, maschera in silicone, orgoglio orobico
bergaMask
Valle della gomma
Cinque aziende bergamasche creano la BergaMask, maschera permanente con filtri monouso
Aere: innovazione per il respiro
Brembate
“Le nostre mascherine per le 65 Rsa orobiche”, 40mila pezzi donati da Somain Italia
GDF
Bassa
Le mascherine sequestrate durante la pandemia donate all’Associazione Hibiscus di Caravaggio
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI