Quantcast
A Natale aiuta chi è in difficoltà: puoi farlo con il Fondo del Comune di Bergamo - BergamoNews
Mutuo soccorso

A Natale aiuta chi è in difficoltà: puoi farlo con il Fondo del Comune di Bergamo

Ecco come poter contribuire a prendersi cura dei soggetti più esposti agli effetti dell’emergenza sanitaria

“Il Natale non è uguale per tutti”, soprattutto quest’anno: il Comune di Bergamo rilancia il Fondo di Mutuo Soccorso per aiutare i cittadini e le famiglie della nostra città che in questo periodo – caratterizzato dalle conseguenze della pandemia di Covid-19 – si trovano in una condizione di difficolterà economica.

E lo fa puntando proprio sulla mutualità, ossia invitando chi è più ‘garantito’, chi può contare su una condizione di maggiore agiatezza, o anche solo su un reddito sicuro, ad aiutare chi ha maggiormente bisogno.

Il Comune di Bergamo ha istituito lo scorso aprile un Fondo di Mutuo Soccorso per sostenere il rilancio della città dopo l’emergenza Coronavirus.

Prendersi cura dei soggetti più esposti agli effetti dell’emergenza, in raccordo e integrazione con gli interventi di carattere sanitario; aiutare i settori maggiormente penalizzati dal lockdown della primavera e dalle recenti chiusure, a partire dalle microimprese del commercio e dell’artigianato; sostenere le attività culturali e turistiche: per queste finalità è stato istituito il Fondo, aperto al contributo delle imprese, degli istituti finanziari e di tutte le persone disponibili ad aiutare Bergamo e soprattutto i suoi cittadini più fragili.

Nel Fondo di Mutuo Soccorso sono confluiti importanti contributi, a partire dai 10 milioni di euro con cui Intesa San Paolo ha finanziato la componente a fondo perduto del Programma Rinascimento destinato alle microimprese della città, le risorse versate da Banca d’Italia (1,25 milioni di euro) e quelle che Ubi (poi Intesa San Paolo) si è impegnata a versare a sostegno della Cultura (2,25 milioni in due anni, collegati agli ulteriori 2,5 milioni che accompagneranno la parte “bergamasca” del progetto BergamoBrescia2023). E ancora i contributi di tanti cittadini, anche con piccoli importi.

Al netto dei progetti speciali (Programma Rinascimento e Bergamo Capitale della Cultura) il Fondo ha fin qui raccolto oltre 2 milioni di euro, 1,3 dei quali sono stati impegnati nel corso del 2020.

Questi i principali capitoli di spesa:
– 500mila euro a sostegno delle famiglie vulnerabili (il bando è stato costruito con parametri ISEE pari a 25mila euro per ampliare le maglie degli aiuti: ciò ha permesso di arrivare a 335 famiglie non note alle Politiche Sociali del Comune di Bergamo, che si sono aggiunte alle 149 già in carico ai Servizi del Comune) e per progetti di solidarietà alimentare.
– 100mila euro per contributi a riduzione della spesa dei funerali;
– circa 250mila euro per l’acquisto di dispositivi di protezione individuale destinati alla cittadinanza e ai dipendenti del comune;
– circa 250mila euro destinati alla realizzazione dei centri ricreativi estivi, a contributi per estenderne la partecipazione, a dispositivi di sicurezza e alla mitigazione di situazioni di povertà educativa;
– 150mila euro per il sostegno del comparto turistico extra alberghiero;

I residui 780 mila euro costituiscono al momento la “riserva” per un 2021 che per molti cittadini si prospetta difficile. Proprio per questa ragione – la previsione di un periodo che probabilmente vedrà ancora molti nostri concittadini in una condizione di “fatica economica” – l’Amministrazione comunale ha promosso la campagna pre-natalizia di rilancio delle donazioni al Fondi di Mutuo Soccorso, questa volta particolarmente indirizzata a sollecitare la generosità da parte di “chi può” nei confronti di chi si trova in maggiore difficoltà.

In concomitanza con il rilancio del fondo, sono arrivati due importanti contributi: 15mila euro sono stati donati dalle Olimpiadi del Cuore (insieme a 25mila mascherine ffp2), altri 50mila da Esselunga. Quest’ultima prevede anche di distribuire, sempre grazie alle Politiche Sociali del Comune di Bergamo, prodotti alimentari per altri 15mila euro e ha manifestato la disponibilità ad accompagnare ila città di Bergamo, con ulteriori possibili donazioni, anche nel 2021.

É possibile donare con carta di credito sul sito: www.mutuosoccorsobergamo.it
oppure con un bonifico sul conto
intestato a: Comune di Bergamo Fondo di Mutuo Soccorso
IBAN: IT47R0311111101000000065901
causale: Fondo di mutuo soccorso della città di Bergamo

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
leggi anche
Generico dicembre 2020
La donazione
Da Gabicce Mare 1500 euro al Fondo di Mutuo Soccorso di Bergamo
gandi
L'iniziativa
Bergamo, fondo di Mutuo Soccorso: 1 milione e 250mila euro da Banca d’Italia
Bergamo aiuta
Mutuo soccorso
Bergamo crea un fondo per i più fragili: abbiamo bisogno di aiuti per poter aiutare
Monopoly Bergamo
Il gioco
In commercio il Monopoly edizione Bergamo: ecco dove acquistarlo
Calendario Bergamo 2021
2021
In vendita il calendario solidale con le foto di Bergamo: dove comprarlo
Eventi a Bergamo e provincia
La ricerca
Covid, più di un bergamasco su due ha rimandato almeno una visita medica
Generico dicembre 2020
Bergamo
Città Alta, Mura senza barriere architettoniche con una rampa a Porta San Giacomo
natale covid (Foto Volodymyr Hryshchenko da Unsplash)
Lo sguardo di beppe
Se volete festeggiare Natale coi vostri cari nel futuro, accettate di limitare quello alle porte
casa pexels
Post covid
Dal Comune di Bergamo, aiuti alle famiglie per pagare l’affitto
comunità
Gli aiuti
Le code di chi ha fame a Bergamo non ci sono: crescono i poveri, ma si amplia la rete cittadina degli aiuti
Famiglia Pexels
In via borgo palazzo
Bergamo, lotta alla povertà: dal Comune case per famiglie in difficoltà
Donazione pasta e riso
L'aiuto
Donate 10 tonnellate di riso e pasta per bergamaschi in difficoltà
mascherina donna (Foto Engin Akyurt da Pexels)
Post covid
Bergamo, le donne sono le più in difficoltà: a 800 gli aiuti economici dal Comune
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI